I giardini di marzo, significato

di Lucio Battisti
Significato della canzone I giardini  di marzo di Lucio Battisti
  • Interventi 10 / Visualizzazioni 22275

L' uomo messo di fronte alla realtà.

Immagine dell'utente Sergio F. | 188 Punti
2 reazioni a questo significato

Volendo stare nell'allegoria: la madre potrebbe simboleggiare l'Italia.

C'è un "lutto", ma ci sono anche i fiori...

Marzo è inizio della primavera, quindi giovinezza, vita che si desta, ma anche Quaresima, anche Idi di Marzo: rimando a W.B. Yeats, segnatamente "A Vision" (quindi se è troppo azzardato... prendetevela con lui).

Il protagonista vorrebbe reagire alla decadenza morale e civile ma non sa come, ed è in crisi.
Non vorrebbe seguire il conformismo di tanti altri giovani - e non- che finiscono per svendere quello che avevano imparato, gli ideali prima coltivati (sarebbe sennò tanto tragico vendere i libri di scuola smessi? lo hanno sempre fatto tanti! io magari no, ma insomma...) ma non trova la forza per qualcosa di costruttivo.
E la "lei" ? Lo sta rimproverando per questa abulia.

E lui si vergogna, come Dante quando Beatrice non lo guardava più perché non approvava il suo comportamento, si vergogna e cercherà di reagire, di scacciare la tentazione del conformismo, lei può essere la sua coscienza così come una ragazza in carne e ossa o entrambe le cose insieme come Beatrice appunto.

Comincerà dunque con l'ispirazione poetica -"l'universo trova spazio dentro me", non un impegno da poco!- il coraggio di vivere ancora non c'è perché magari ci può essere il rischio di chiudersi nell'arte come in una torre d'avorio... ma verrà prima o poi.

Immagine dell'utente Audenico | 22 Punti
0 reazioni a questo significato
Immagine dell'utente Elsa

Ho letto la spiegazione che ne dà Mogol. Prima però io ne avevo trovato una mia: secondo me parla di un risveglio: parla della vita esteriore come se fosse uno spettatore totalmente immerso nel qui e ora. Ma al tempo stesso viaggio all'interno di se stesso; le colline, i prati immensi, i fiumi, rappresenta nel suo inconscio. E in questo viaggio riesce ad arrivare al risveglio quando dice "l'universo trova spazio dentro me". Non è un caso che il mese cui si riferisce la canzone sia marzo e il giorno citato il 21, cioè il primo giorno di primavera quando il mondo si risveglia. E nonostante illuminazione non è comunque facile vivere, perché per vivere pienamente assecondando se stessi ci vuole coraggio. E lui muore per tutto ciò che c'era prima di questo risveglio, cioè si lascia il passato alle spalle.

E' un marzo diverso, forse quelli un po' "Strani e tristi" perché si sta cambiando, 13/14 anni hai cambiato amici di scuola, scuola stessa, lei ha trovato un altro, e lui "muore" a glielo rivela perché lui l'aiuti, dica "no io ci tengo a te" ma lui gia' rassegnato per carattere la lascia attrice di ieri, in fondo sara' il suo destino...
Immagine dell'utente unprof | 4 Punti
0 reazioni a questo significato
  Così lo stesso Mogol ha commentato i suoi versi: “Ho immaginato una donna che chiede aiuto perché si sta innamorando di un altro ma che contemporaneamente ha bisogno di un supporto per uscire da questa situazione. Lei si è confessata, lui invece l’ha ignorata per un fatto di orgoglio
Immagine dell'utente Bortolo | 7 Punti
0 reazioni a questo significato

Quale è per te il significato di questa canzone?

Se ti registri verrai aggiornato automaticamente sullo stato della pagina.
Ci sono errori?

Le più visualizzate di Lucio Battisti

Immagine testo significato Anche per te
Immagine testo significato Pensieri e parole
Lucio Battisti, immagine
Le altre di Lucio Battisti