Canzone dell'amore perduto

Video per il significato della canzone Canzone dell'amore perduto di Fabrizio De Andrè

Richiesto da anonimo

Pubblicato 04 gennaio 2013

Ultima interpretazione 04 agosto 2016

Interventi 183 · Visualizzazioni 3568 · Annotazioni 1

Alessandro Descovi che muove le mani

Questo sito come vedi questo sito cerca di non ospita banner troppo invadenti (a parte la mia faccia!) e per sostenersi usa un banner nella parte superiore i link affiliati.

Se vuoi supportare questo sito puoi acquistare alcuni di questi prodotti che ti consiglio perché li uso e/o mi sono stati utili

  • L'era della Dopamina di Anna Lembke è una riflessione che individua le problematicità che derivano dall'uso dei media digitali e individua alcune possibili soluzioni e racconta nel dettaglio i meccanismi psicologici che permettono di produrre dopamina nei modi più inaspettati
  • Deep Work di Cal Newport è una riflessione sulla concentrazione e sulla capacità di lavorare in modo profondo li Hosting su DigitalOcean
  • Momento.cc la piattaforma per la gestione del tempo che abbiamo creato a lavoro e che usiamo ogni giorno per tenere traccia del nostro lavoro e che aiuta a fornire il giusto valore al tuo tempo

Grazie per il tuo supporto!

Significato più votato

L'amore cantato da De Andrè è una rosa, che appena sboccia dona a tutti il suo splendore, e strappa i capelli e accarezza il viso. Sbocciano le viole, quando gli amanti si promettono di non lasciarsi mai. Sbocciano le viole e l'amore sorride loro; ma quello stesso amore si perde nella quotidianità, forse nell'abitudine, e così, proprio come le rose, l'amore appassisce e si spegne. Colui che, nel testo, sembra dedicare la canzone all'amata, continua a riservarle l'appellativo di "amore", nonostante la loro rosa sia appassita. Questo, a mio parere, potrebbe denotare il fatto che è forse la passione a svanire, ma l'amore, inteso come affetto nei confronti di qualcuno che ha diviso una parte del suo cammino assieme a noi, quell'affetto non svanirà mai. Ed ecco come la passione cede alla quotidianità, e non strappa i capelli, ma si concede solo qualche "svogliata carezza". Nella malinconia, però, riaffiora la speranza: sarà la prima persona incontrata per caso, che accendere il desiderio di una nuova passione, di un amore nuovo. Grande capolavoro di un grande cantautore, che sto avendo modo di apprezzare infinitamente e dalle cui POESIE, a mio modestissimo parere, ci sarà sempre qualcosa in più da scoprire.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

A differenza del commento di Marco ritengo la canzone dell'amore perduto una delle più efficaci canzone di amore finito che abbia mai incontrato. In queste parole mi sono ritrovato alla fine di un amore bello e lungo ma per l'appunto finito. Mi ha commosso più volte quell'amore che "strappa i capelli è perduto ormai". Mi ha commoso e colpito per la capacità di esprimere in una sola frase, in una sola immagine un grande amore che finisce.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

L'AMORE NELLA VITA SI INCONTRA UNA VOLTA SOLA, GLI ALTRI SONO SOLO SURROGATI O MAGARI VOGLIE. PURTROPPO ANCHE A ME E' CAPITATO DI INCONTRARE IL VERO, VERISSIMO AMORE E L'HO SCIUPATO. INCONTRAI UNA RAGAZZA NEL 1974 E LA LASCIAI NEL 1981, DOPO SETTE ANNI E ANCORA RICORDO E RICORDO, MA ORMAI A DICEMBRE PROSSIMO COMPIRÒ' 63 ANNI E SONO TORMENTATO DAI MOLTI ERRORI. SE POTESSI TORNARE INDIETRO ORA CHE SONO MATURO, NON LASCEREI QUELLA RAGAZZA PER TUTTO L'ORO DEL MONDO. CIAO OVUNQUE TU SIA

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Ricordi sbocciavan le viole con le nostre parole "Non ci lasceremo mai, mai e poi mai",

vorrei dirti ora le stesse cose ma come fan presto, amore, ad appassire le rose così per noi

Queste due strofe descrivono un sogno, maschile o femminile, il sogno dell'amore che solo il cuore di un giovane può vivere. La persona che pensa così è grande, e ricorda il suo passato, non ha dimenticato quel sogno, e ripeto sogno mai incontrato veramente.

l'amore che strappa i capelli è perduto ormai, non resta che qualche svogliata carezza e un po' di tenerezza.

Qui la persona descrive il suo presente, il sogno mai avuto veramente è praticamente perduto per sempre, non ha quasi neppure senso ricordarlo, quel sogno è diventato reale solo in qualche moto di tenerezza e affetto... e dietro queste parole però bisogna sentire il punto esclamativo e il punto interrogativo di Fabrizio, si capisce nell'intonazione, di fatto chi qui parla si sta rivolgendo al sogno come per richiamare la sua attenzione e la sua speranza di poter esistere

E quando ti troverai in mano quei fiori appassiti al sole di un aprile ormai lontano, li rimpiangerai

qui si sta rivolgendo al sogno, fuori di lui e dentro di lui, il rimpianto deve esserci e trasformarsi in speranza

ma sarà la prima che incontri per strada che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato, per un amore nuovo.

e il rimpianto diventa speranza, solo che l'uomo fa sempre lo stesso errore si accontenta accetta il comprmesso e così perde la strada... l'amore è là che lo aspetta con i fiori in mano appassiti e non ha dimenticato... ma la persona sbaglia ancora e copre d'oro chi neppure da donare un bacio "bacio mai dato"!.

E sarà la prima che incontri per strada che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato, per un amore nuovo.

.... si accetta e si smette si sperare, ma qualcuno con i fiori in mano ci deve essere da qualche parte, una vita potrebbe non bastare.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Secondo il significato di questa poesia di De Andrè, perchè tale da me viene considerata, è che nella vita dopo il baratro c'è sempre la speranza per ricominciare, non solo nella propria vita sentimentale ma in senso lato a 360°.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

avevo 17 anni quando ascoltai per la prima volta La canzone dell'amore perduto, quella che molti ritengono la più bella di De Andrè, non cantata da lui... ma rimasi cos' affascinato che tuttora la ascolto ogni giorno. Un amore è finito, ma.... sarà la prima che incontri per strada.... inizia quindi un amore nuovo forse anche più intenso e magico.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Questa canzone parla dell'innamoramento...una stagione speciale della vita di ogni, piena di sconvolgimenti...tanto forte e devastante dall'esserlo anche nel suo affievolirsi, per poi talvolta ritornare ancora nuovamente forte e intensa.
Le stagioni che passano, sia quelle delle vita che quelle temporali sono un tema ricorrente di De Andrè; come pure lo sono gli amori e la melanconica-nostalgia per il tempo che è stato.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Il topos (tema ricorrente e letterariamente codificato) della passione amorosa, che divora chi arde e si consuma tanto più velocemente quanto più intensamente è divampata, viene riproposto da De Andrè in un brano effettivamente non ascrivibile alle sue prove migliori – visto anche il plagio musicale realizzato in frode a un Adagio di G.P.Telemann.
Grandi sforzi per svecchiare il profumo retorico delle rose appassite non se ne trovano, né particolare acume lessicale nel testo. Ad esempio, proviamo a immaginare di sganciarci dalla ribattuta appassire / appassiti per affidarci ad un “quei fiori avvizziti al sole” e subito ci coglie un dardo evocativo di particolare amarezza femminina, di una donna che in ogni amore finito lascia un tributo di freschezza perduta.
Ed è, infatti, la voce di un’amante quella che qui rievoca giorni di effimera, per quanto tenera, infatuazione e di delirio, per poi spegnersi nell’aspra consapevolezza che il gioco è concluso perché non diverte più. E lui, il compagno di gioco, non indugerà a lungo nel rimpianto. Presto per lui sbocceranno nuove viole e nuova passione, entrambe della medesima durata.
Uomini e donne si incontrano per strada in perenne cerca di baci dal sapore sconosciuto.
E’ questo l’orizzonte in dissolvenza della canzone di De Andrè, che chiude con un amore nuovo: nuovo e, in quanto tale, nuovamente tarocco.
L’amore quando è amore non finisce. Ma questo è un altro topos, sono altre canzoni.
Lux

Caricamento dei sotto commenti in corso...

16 anni io 20 il primo amore. Il nostro primo amore e questa era la nostra canzone....ora ho 50 anni e quando la ascolto penso a lui ancora con tenerezza. Eravamo 2 giovani innamorati che si sono persi crescendo...a lui è andata purtroppo come canta De Andrè "ma sarà la prima che incontri per strada che tu coprirai d'oro". Lo so, me lo dice ogni volta che lo incontro. A volte capita vveramente che una vita possa riassumersi in una canzone. Ciao Roberto

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Geordie

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Ho amato questa canzone fin dalla adolescenza ed ora che sono nonna mi fa sognare ancora.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Bellissima!

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Ricordi sbocciavan le viole con le nostre parole "Non ci lasceremo mai, mai e poi mai",

vorrei dirti ora le stesse cose ma come fan presto, amore, ad appassire le rose così per noi

Queste due strofe descrivono un sogno, maschile o femminile, il sogno dell'amore che solo il cuore di un giovane può vivere. La persona che pensa così è grande, e ricorda il suo passato, non ha dimenticato quel sogno, e ripeto sogno mai incontrato veramente.

l'amore che strappa i capelli è perduto ormai, non resta che qualche svogliata carezza e un po' di tenerezza.

Qui la persona descrive il suo presente, il sogno mai avuto veramente è praticamente perduto per sempre, non ha quasi neppure senso ricordarlo, quel sogno è qualche moto di tenerezza e affetto... e dietro queste parole però bisogna il punto esclamativo e interrogativo, psi capisce nell'intonazione di Fabrizio, di fatto chi qui parla si sta rivolgendo al sogno come per richiamare la sua attenzione e la sua speranza di poter esistere

E quando ti troverai in mano quei fiori appassiti al sole di un aprile ormai lontano, li rimpiangerai

qui si sta rivolgendo al sogno, fuori di lui e dentro di lui, il rimpianto deve esserci e trasformarsi in speranza

ma sarà la prima che incontri per strada che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato, per un amore nuovo.

e il rimpianto diventa speranza, solo che l'uomo fa sempre lo stesso errore si acconteta accetta il comprmesso e così perde la strada... l'amore è là che lo aspetta con i fiori in mano appassiti e non ha dimenticato...

E sarà la prima che incontri per strada che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato, per un amore nuovo.

.... si accetta e si smette si sperare, ma qualcuno con i fiori in mano ci deve essere da qualche parte, una voita potrebbe non bastare.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

“La canzone dell’amore perduto” è la peggiore canzone di De André. Credo che sia per questo semplice motivo che viene anche considerata la migliore dal pubblico.

continua qui http://www.valeriodistefano.com/la-canzone-dellamore-perduto-non-e-tutta-di-de-andre-ecco-ora-come-la-mettiamo.html

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Altre canzoni di Fabrizio De Andrè

Testo

Ricordi sbocciavan le viole
con le nostre parole
"Non ci lasceremo mai, mai e poi mai",

Questo è il periodo temporale nel quale i due amanti si sono ripetutamente scambiati le promesse d'amore "Non ci lasceremo mai, mai e poi mai".
Le viole fioriscono nel periodo marzo-aprile.

vorrei dirti ora le stesse cose
ma come fan presto, amore, ad appassire le rose
così per noi

Il ricordo e la nostalgia di quei momenti sono struggenti ma esiste la consapevolezza che purtroppo le grandi ed intense passioni sono come le rose, sfioriscono velocemente.

l'amore che strappa i capelli è perduto ormai,
non resta che qualche svogliata carezza
e un po' di tenerezza.

L'esaurimento della passione (da strappare i capelli tanto era intensa) parimenti allo sfiorire delle rose viene giustificata dal ricordo, nel tempo finale della relazione, delle semplici carezze e tenere attenzioni.

E quando ti troverai in mano
quei fiori appassiti al sole
di un aprile ormai lontano,
li rimpiangerai

E sempre ricordando, la nostalgia si farà più intensa quando ti ritroverai fra le mani quei fiori appassiti donati in quel tempo lontano e ricordo di un momento di felicità oramai persa e rimpianta.

ma sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.

e quando la sofferenza di questo ricordo diverrà impossibile da sostenere, cercherai in un'altro amore le stesse sensazioni e la felicità perduta al punto di accettare nella prima donna incontrata (che bacerai nuovamente e riterrai di amare) un nuovo grande amore, che stavolta ricoprirai d'oro.

Alessandro Descovi che muove le mani

Questo sito come vedi questo sito cerca di non ospita banner troppo invadenti (a parte la mia faccia!) e per sostenersi usa un banner nella parte superiore i link affiliati.

Se vuoi supportare questo sito puoi acquistare alcuni di questi prodotti che ti consiglio perché li uso e/o mi sono stati utili

  • L'era della Dopamina di Anna Lembke è una riflessione che individua le problematicità che derivano dall'uso dei media digitali e individua alcune possibili soluzioni e racconta nel dettaglio i meccanismi psicologici che permettono di produrre dopamina nei modi più inaspettati
  • Deep Work di Cal Newport è una riflessione sulla concentrazione e sulla capacità di lavorare in modo profondo li Hosting su DigitalOcean
  • Momento.cc la piattaforma per la gestione del tempo che abbiamo creato a lavoro e che usiamo ogni giorno per tenere traccia del nostro lavoro e che aiuta a fornire il giusto valore al tuo tempo

Grazie per il tuo supporto!

Altre canzoni

L'essenziale
L'essenziale di Marco Mengoni
11 interpretazioni
Cuccurucucu
Cuccurucucu di Franco Battiato
37 interpretazioni
Maracaibo
Maracaibo di Lu Colombo
5 interpretazioni
Tensione evolutiva
Tensione evolutiva di Jovanotti
11 interpretazioni
Sotto casa
Sotto casa di Max Gazzè
80 interpretazioni
Diamonds
Diamonds di Rihanna
1 interpretazioni
Terra degli uomini
Terra degli uomini di Jovanotti
11 interpretazioni

Significato Canzone, allo stesso modo di Wikipedia,è costruito attraverso il libero contributo delle persone che possono chiedere il significato delle canzoni,esprimere il proprio punto di vista sull'interpretazione del testo ed annotare singoli versi delle canzoni.

Ogni consiglio o idea per migliorare è bene accetto.

Verranno rimosse volgarità non necessarie e se segnalati verranno corretti gli errori o elementi offensivi.

Questo sito è stato costruito e viene mantenuto da Rubynetti.it un team di sviluppatori rails che sviluppa web app con Ruby On Rails e Vue da più di 10 anni.

Significato Canzone è un progetto di Rubynetti.it - Alessandro Descovi
P.IVA 04225940271 - Castello Venezia 3274, 30122 Venezia VE

DigitalOcean Referral BadgeLogo Badge Rubynetti - Sviluppato e programmato da Rubynetti.it