La notte di san lorenzo, significato

di Murubutu
Significato della canzone La notte di san lorenzo di Murubutu
  • Interventi 1 / Visualizzazioni 2114

Significato più votato

Ho pena delle stelle
che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo…
Ho pena delle stelle.
Non ci sarà una stanchezza
delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?
Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l’esser triste lume o un sorriso…
Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un’altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così,
come un perdono?

Sono parole di Fernando Pessoa a cui sono particolarmente legata e che Murubutu mi ha richiamato alla memoria con la sua La notte di San Lorenzo

"La notte del 10 agosto è associata al santo di cui porta il nome, e le stelle cadenti ai tizzoni ardenti con cui fu trucidato sulla graticola", fonte.

Quale che sia il significato che l'autore attribuisce al brano, trovo questa splendido lavoro di Alessio Mariani quasi in antitesi con la poesia di Pessoa.

Ambedue i pezzi si diramano a partire da una riflessione sulle stelle che in un caso, porta alla luce l'attesa e la sofferenza esistenziale, dall'altra la nostalgia che si collega al tema del desiderio. In un caso peso dell'anima, nell'altra dolcezza, aspettativa mancata, ricordo.

Non a caso, dando una scorta all'etimologia della parola desiderio, possiamo notare che è fittamente legata proprio alle stelle, quasi a ricordarci che gli astri e la ricerca di una dimensione augurale sono connesse fin dalle radici.

E' stato infatti notato che la parola desiderio:

deriva dal latino de-sidera, mancanza (de) di stelle (sidera, da sidus, sideris). Nel senso di “avvertire la mancanza delle stelle, cioè dei segni augurali”, e perciò “appetire qualcosa che manca” (Dir).
Per il Pianigiani “togliere lo sguardo dalle stelle per difetto di auguri”, e cioè di buoni presagi.


Murubutu racconta di un innamoramento giovanile che si è interrotto. La scena si apre con lei che torna dopo diversi anni e rivedere il vecchio paese dove abitava da bambina schiude il cassetto della memoria. Ogni parola di questo testo richiama all'attenzione quei gesti pieni di desiderio e aspettativa che caricavano le estati di significati e sentimenti autentici.

Gesti che si sono persi nel tempo, sepolti da una vita che scorre ormai lontana e straniera (come suggerisce il ripetersi di "Ciao/Goodbye") ma che sono riportati vivi nel presente al ritorno di lei e allo scoprire che nulla è cambiato, il paese è sempre lo stesso mondo fatto di poche case abbarbicate sul Tirreno.

Nel raccontare la dolcezza di questo primo amore, Murubutu porta in superficie un tema sociale centrale per molte realtà rurali dell'Italia: la diaspora che porta piccoli paesi e villaggi a essere abbandonati dai giovani, che muovono verso centri più grandi per studiare e lavorare.

Stiamo parlando di decine, forse centinaia di borghi spopolati che sono ben rappresentati da questo brano e dal video che l'accompagna, che descrive a mio giudizio in modo molto efficace il confronto tra la nostalgia di un desiderio mancato e il sapore di un paese che rimane immobile nel tempo, impermeabile ai cambiamenti e perciò impermeabile al cambiamento e  leva vivissima del ricordo.


Immagine dell'utente ingiz | 184 Punti
4 reazioni a questo significato

Quale è per te il significato di questa canzone?

Se ti registri verrai aggiornato automaticamente sullo stato della pagina.

Testo

Per annotare clicca e trascina sul testo
Ci sono errori?

Le più visualizzate di Murubutu

Immagine testo significato Scirocco
Immagine testo significato Quando venne lei
Immagine testo significato L'amica di annalisa
Murubutu, immagine
Le altre di Murubutu

Discussioni

Il forum, partecipa, conosci e migliora questa piattaforma.

Significato Canzone, allo stesso modo di Wikipedia, è costruito attraverso il libero contributo delle persone che possono chiedere il significato delle canzoni, esprimere il proprio punto di vista sull'interpretazione del testo ed annotare i singoli versi delle canzoni.

L'intervento può essere fatta anche in forma anonima in modo da potersi esprimere liberamente senza imbarazzi se il tema risulta delicato o se semplicemente non ci si vuole registrare. Le volgarità non necessarie saranno invece rimosse.

Per chi invece ha intenzione di chiedere il significato di una canzone e/o ha piacere di giocare o di tenere traccia dei propri interventi sono disponibili delle pagine profilo personali e anche delle classifiche che mostrano gli utenti più attivi.

Ogni consiglio o idea per migliorare è bene accetto.

Verranno rimosse volgarità non necessarie e se segnalati verranno corretti gli errori o elementi offensivi.

Per comunicare per il momento è possibile utilizzare Facebook o la pagina di aiuto e delle domande frequenti.