Canzone delle domande consuete

Video per il significato della canzone Canzone delle domande consuete di Francesco Guccini

Richiesto da Vito

Pubblicato 07 marzo 2013

Ultima interpretazione 31 ottobre 2018

Interventi 3 · Visualizzazioni 3217 · Annotazioni 0

Significato più votato

da http://guccini.fan.forum.forumcommunity.net/?t=30629122

Nella "Canzone delle Domande Consuete" (Premiata dal Club Tenco come Canzone dell'Anno del 1990), a dare l'impressione di una dimensione circolare della percezione della propria esistenza e del pensiero che su di essa ci si è formati ("Se ci sei, cosa sei? Cosa pensi e perchè? / Non lo so, non lo sai; siamo qui o lontani? / Esser tutto, un momento, ma dentro di te, / aver tutto, ma non il domani..."). La stessa circolarità ondosa del tempo interno, in cui tutto è fluire e rifluire, tutto è fatto di corsi e ricorsi in cui tutto alla fine ritorna al suo punto di partenza, in cui la voce narrante sembra chiedersi tra le righe se c'è un senso in questi tragitti, sullo sfondo di un'amarezza esistenziale e disillusione un pò attenuata dalla speranza, un pò dall'auto-ironia. Non un "male di vivere" decadente e imponente, (Beaudelarie, Wilde) né una "reazione e denuncia" tipica della Poetica alla base del Rock (Bob Dylan, ma anche i Rolling Stones,i Them, The Who...). La prospettiva è decisamente più spostata verso la visione "di scorcio". Questa affiorante "malinconia" (della memoria) mitigata da una visione più "rassegnata" e disincantata delle cose costituisce il fondale de "Ballando con una Sconosciuta" le cui parole, acute e ironiche/sottili, a tratti surreali chiariscono alla perfezione il concetto: "felicità che sappiamo soltanto guardare, aspettare, cercare già fatta, quasi fosse anagramma perfetto di facilità, barando su un' unica lettera...".

Premiata dal Club Tenco come Canzone dell'Anno del 1990

Caricamento dei sotto commenti in corso...

CHE NON VI E' UN TRASCORRERE DEL TEMPO ANCHE SE PER OGNUNO DI NOI E' COSI' E CON QUESTA CONCEZIONE CI NEGHIAMO IL DIRITTO ALLA FELICITA' DI OGNI NOSTRO GIORNO DI VITA INCONSAPEVOLMENTE

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Guccini Gang
eskimoo / eskereee

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Altre canzoni di Francesco Guccini

Testo

Ancora qui a domandarsi e a far finta di niente
come se il tempo per noi non costasse l' uguale,
come se il tempo passato ed il tempo presente
non avessero stessa amarezza di sale.

Tu non sai le domande, ma non risponderei
per non strascinare parole in linguaggio d' azzardo;
eri bella, lo so, e che bella che sei,
dicon tanto un silenzio e uno sguardo...

Se ci sono non so cosa sono e se vuoi
quel che sono o sarei, quel che sarò domani,
non parlare non dire più niente, se puoi,
lascia farlo ai tuoi occhi, alle mani...

Non andare... vai... Non restare...stai... Non parlare... parlami di te...

Tu lo sai, io lo so, quanto vanno disperse,
trascinate dai giorni come piena di fiume
tante cose sembrate e credute diverse,
come un prato coperto a bitume.

Rimanere così, annaspare nel niente,
custodire i ricordi, carezzare le età;
è uno stallo o un rifiuto crudele e incosciente
del diritto alla felicità...

Se ci sei, cosa sei? Cosa pensi e perchè?
Non lo so, non lo sai; siamo qui o lontani?
Esser tutto, un momento, ma dentro di te,
aver tutto, ma non il domani...

Non andare... vai.. Non restare...stai... Non parlare... parlami di te...

E siamo qui spogli in questa stagione che unisce
tutto ciò che sta fermo, tutto ciò che si muove,
non so dire se nasce un periodo o finisce,
se dal cielo ora piove o non piove...

Pronto a dire "buongiorno", a rispondere "bene",
a sorridere a "salve", dire anch'io "come va?"
Non c'è vento stasera. Siamo o non siamo assieme?
Fuori c'è ancora una città?

Se c'è ancora balliamoci dentro stasera,
con gli amici cantiamo una nuova canzone...
tanti anni e son qui ad aspettar primavera,
tanti anni ed ancora in pallone...

Non andare... vai... Non restare...stai... Non parlare... parlami di te...
Non andare... vai... Non restare...stai... Non parlare... parlami di noi...

Significato Canzone, allo stesso modo di Wikipedia,è costruito attraverso il libero contributo delle persone che possono chiedere il significato delle canzoni,esprimere il proprio punto di vista sull'interpretazione del testo ed annotare singoli versi delle canzoni.

Ogni consiglio o idea per migliorare è bene accetto.

Verranno rimosse volgarità non necessarie e se segnalati verranno corretti gli errori o elementi offensivi.

Questo sito è stato costruito e viene mantenuto da Rubynetti.it.

DigitalOcean Referral Badge

Libri Consigliati