Si Chiamava Gesù

Video per il significato della canzone Si Chiamava Gesù di Fabrizio De Andrè

Richiesto da anonimo

Pubblicato 06 gennaio 2013

Ultima interpretazione 21 marzo 2019

Interventi 3 · Visualizzazioni 606 · Annotazioni 0

Significato più votato

Beh Faber ha sempre sostenuto che Gesù fosse il più gran rivoluzionario di tutta la Storia....quindi un uomo dotato di una forza e amore supremo (ma inumano è pur sempre l'amore di chi rantola senza rancore).......Gesù sarebbe venuto da MOLTO LONTANO per convertire le persone..ma siccome il male dalla terra non è stato tolto, la comparsa di questo grande rivoluzionario non è stata forse molto utile (NON SI PUO' DIRE CHE SIA SERVITO A MOLTO PERCHE' IL MALE DALLA TERRA NON FU TOLTO). Secondo Fabrizio Gesù era un uomo dotato di forza e amore, ma pur sempre un uomo (E MORI' COME TUTTI SI MUORE, COME TUTTI CAMBIANDO COLORE).

Caricamento dei sotto commenti in corso...

C’è sempre una sottile religiosità nelle parole e nei versi di Fabrizio De Andrè.

Tanto sottile quanto potente nella sua valenza sociale, e anche anticlericale. Clero inteso come struttura piramidale, strumento di potere, ovviamente. E De Andrè, si sa, era nemico del potere, da qualsiasi lato o colore provenisse…Al costo di apparire eretico: “Non ci sono chiese o preti per questo culto dell’uomo; o meglio, ogni spazio, sia esso un bordello, un campo rom, la cella di una prigione, possono diventare i luoghi dove celebrare l’umanità dei perdenti; ogni prostituta, ogni furfante, ogni suicida può diventarne l’officiante” . Eppure Anche in questo appare il grande umanesimo di Fabrizio, “Laudate Hominem”, l’uomo coi suoi pregi e difetti.

E la figura di Gesù diventa l’eroe fragile, ma capace di rivoluzionare il mondo,
Gesù blasfemamente simbolo di anarchia, di colui che aveva confutato i sacerdoti, colui che aveva dato voce agli straccioni, e che all’odio rispondeva con la non violenza.

Colui che conosceva il perdono come puro atto di pietà e non come strumento di ricatto o di sottomissione.

Convinzioni sincere e non di facciata che De Andrè ebbe modo di mettere in pratica quando perdonò i suoi rapitori, nel sequestro che lo vide coinvolto, lui e Dori Ghezzi, nel 1979. Ritornando a quella canzone del 1967: “Si Chiamava Gesù”, ecco la frase , a mio parere, più bella che si sia potuto scrivere su Gesù di Nazareth: “Di Maria dicono fosse il figlio, sulla croce sbiancò come un giglio.”

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Concordo con quanto hanno detto Bortolo e Alessandro67
E' il cantore degli utlimi, degli esclusi, degli "scartati"; chissà cosa penserà ora di papa Francesco
grazie per l'ospitalità
Luciano

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Altre canzoni di Fabrizio De Andrè

Testo

Venuto da molto lontano
a convertire bestie e gente
non si può dire non sia servito a niente
perché prese la terra per mano
vestito di sabbia e di bianco
alcuni lo dissero santo
per altri ebbe meno virtù
si faceva chiamare Gesù.

Non intendo cantare la gloria
né invocare la grazia e il perdono
di chi penso non fu altri che un uomo
come Dio passato alla storia
ma inumano è pur sempre l'amore
di chi rantola senza rancore
perdonando con l'ultima voce
chi lo uccide fra le braccia di una croce.

E per quelli che l'ebbero odiato
nel getzemani pianse l'addio
come per chi l'adorò come Dio
che gli disse sia sempre lodato,
per chi gli portò in dono alla fine
una lacrima o una treccia di spine,
accettando ad estremo saluto
la preghiera l'insulto e lo sputo.

E morì come tutti si muore
come tutti cambiando colore
non si può dire non sia servito a molto
perché il male dalla terra non fu tolto

Ebbe forse un pò troppe virtù,
ebbe un nome ed un volto: Gesù.
Di Maria dicono fosse il figlio
sulla croce sbiancò come un giglio.

Altre canzoni

Cuccurucucu
Cuccurucucu di Franco Battiato
37 interpretazioni
Diamonds
Diamonds di Rihanna
1 interpretazioni
Tensione evolutiva
Tensione evolutiva di Jovanotti
11 interpretazioni
Anna e Marco
Anna e Marco di Lucio Dalla
12 interpretazioni
Sotto casa
Sotto casa di Max Gazzè
80 interpretazioni
La Mia Signorina
La Mia Signorina di Neffa
13 interpretazioni
Alessandro Descovi che muove le mani

Questo sito come vedi non ospita banner invadenti (a parte la mia faccia!) e per sostenersi usa i link affiliati.

Se vuoi supportare questo sito puoi acquistare alcuni di questi prodotti che ti consiglio perché li uso e/o mi sono stati utili

  • L'era della Dopamina di Anna Lembke è una riflessione che individua le problematicità che derivano dall'uso dei media digitali e individua alcune possibili soluzioni e racconta nel dettaglio i meccanismi psicologici che permettono di produrre dopamina nei modi più inaspettati
  • Deep Work di Cal Newport è una riflessione sulla concentrazione e sulla capacità di lavorare in modo profondo li Hosting su DigitalOcean
  • Momento.cc la piattaforma per la gestione del tempo che abbiamo creato a lavoro e che usiamo ogni giorno per tenere traccia del nostro lavoro e che aiuta a fornire il giusto valore al tuo tempo

Grazie per il tuo supporto!

Significato Canzone, allo stesso modo di Wikipedia,è costruito attraverso il libero contributo delle persone che possono chiedere il significato delle canzoni,esprimere il proprio punto di vista sull'interpretazione del testo ed annotare singoli versi delle canzoni.

Ogni consiglio o idea per migliorare è bene accetto.

Verranno rimosse volgarità non necessarie e se segnalati verranno corretti gli errori o elementi offensivi.

Questo sito è stato costruito e viene mantenuto da Rubynetti.it un team di sviluppatori rails che sviluppa web app con Ruby On Rails e Vue da più di 10 anni.

Significato Canzone è un progetto di Rubynetti.it - Alessandro Descovi
P.IVA 04225940271 - Castello Venezia 3274, 30122 Venezia VE

DigitalOcean Referral BadgeLogo Badge Rubynetti - Sviluppato e programmato da Rubynetti.it
PagineSocialContattaciPrivacy

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni