Le sei e ventisei

Video per il significato della canzone Le sei e ventisei di Cesare Cremonini

Richiesto da anonimo

Pubblicato 21 giugno 2014

Ultima interpretazione 09 gennaio 2018

Interventi 4 · Visualizzazioni 0 · Annotazioni 0

Alessandro Descovi che muove le mani

Questo sito come vedi questo sito cerca di non ospita banner troppo invadenti (a parte la mia faccia!) e per sostenersi usa un banner nella parte superiore i link affiliati.

Se vuoi supportare questo sito puoi acquistare alcuni di questi prodotti che ti consiglio perché li uso e/o mi sono stati utili

  • L'era della Dopamina di Anna Lembke è una riflessione che individua le problematicità che derivano dall'uso dei media digitali e individua alcune possibili soluzioni e racconta nel dettaglio i meccanismi psicologici che permettono di produrre dopamina nei modi più inaspettati
  • Deep Work di Cal Newport è una riflessione sulla concentrazione e sulla capacità di lavorare in modo profondo li Hosting su DigitalOcean
  • Momento.cc la piattaforma per la gestione del tempo che abbiamo creato a lavoro e che usiamo ogni giorno per tenere traccia del nostro lavoro e che aiuta a fornire il giusto valore al tuo tempo

Grazie per il tuo supporto!

Significato più votato

Per tutti noi c' è sempre un momento come le sei e ventisei nella vita.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Bellissimo il pezzo in cui parla di Dio. In cui dice che se fosse Dio starebbe accanto a lei per potersene farsene vanto: "Son io! Quel pittore son io!"

Caricamento dei sotto commenti in corso...

In una intervista Cesare Cremonini spiega in modo preciso il significato di questa canzone che costruisce tramite l'evocazione di immagini come in un racconto:

L'ho scritta al pianoforte alle sei e ventisei del mattino, a Bologna. Dentro a questa canzone di soli quattro minuti e mezzo c'è un mio piccolo, umile "romanzo". Penso che le persone abbiano sempre più bisogno di immagini nelle canzoni, perché sempre più gente sembra far fatica a chiudere gli occhi ed immaginare mondi diversi dal proprio. Questa canzone si pone l'obiettivo di raccontare, strofa dopo strofa, le vicende di un uomo disperato, al confine tra la notte e il giorno. Bologna (ma forse ogni città italiana in generale) è capace di mischiare ingredienti diversi sotto lo stesso cielo: il sacro e il profano, le prostitute seminude sui viali del centro storico e le chiese illuminate a giorno durante tutta la notte. Il profumo delle osterie e del buon vino che accarezza i portici ogni sabato sera e l'odore d'incenso delle processioni la domenica mattina. Da una parte l'infinita pianura padana, la via Emilia ricca di sapori di terra antica e tradizioni nate dalla povertà, dall'altra il mare, le discoteche per i giovani, la contagiosa voglia di divertirsi dei romagnoli e le ragazze che ti fanno girare la testa più di un bicchiere di Sangiovese. La fame di saggezza laica dell'Università più antica d'Europa e le certezze assolute di una chiesa tanto in crisi quanto ancora potente sotto le due torri... "Le sei e ventisei" è un inno a tutto questo, non soltanto alla notte. E' un omaggio a chi come me ha pensato che forse, andando a vedere bene, smussando la paura, rischiando un po' di più, si incontri la verità. Mentre la scrivevo avevo in mente i cantautori che ho amato di più: Lucio Battisti, Bob Dylan, Lucio Dalla, Vasco Rossi, Giorgio Gaber, Francesco De Gregori. Forse questa canzone è il risultato di tante briciole di questi cantautori, unite a comporre una ricetta nella quale mi riconosco con grande consapevolezza: il pop che non rinuncia a dare importanza alle storie che racconta" http://bettyfan.altervista.org/20072009/forum/ilprimobaciosullaluna.htm

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Le sei e ventisei, un incantevole melodia ci porta a sognare in una notte di autunno quando il cielo nero sopra la città brilla attraverso le sue stelle,e dove le lucciole brillano tra quelle lunghe e buie tangenziali, la capacità di raccontare in un sola canzone la stranezza che può portare due persone opposte come il cantante e la sua protagonista,la capacità di evocare in qualche modo in nostro spirito di aiuto a una persona che vorremo avesse più fortuna “se Dio sapesse di te sarebbe al tuo fianco...” tutti noi dentro abbiamo un animo galeotto e un animo da soccorritore, eppure quando questi due animi si avvolgono insieme troviamo la passione e la voglia di fare. Non c’è nulla di più bello di scovare tra le righe di questo testo le similitudini dei due mondi tanto lontani tanti vicini tra l’immorale e il morale, mondi divisi da sottilissime linee, mondi che però si incrociano come il giorno e la notte durante il tramonto è l’alba delle 6 e 26. Grazie Cremonini, ci regali sempre tanti modi di vedere le tue canzoni e di offrirci attimi di pure poesia del nuovo millennio.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Altre canzoni di Cesare Cremonini

Testo

Le sei e ventisei ci sono notti in cui non sai dormire
e più lo chiami e più Morfeo ti dice: "Non ce n'è!"
Scendere per strada in cerca di una birra e poi trovarsi
a raccontare a una puttana tutti i tuoi perché...
Non pensavo di esser stato divertente invece guarda
come ride, sembra anche felice, molto più di me.
Ma se ti piace nascere al tramonto puoi dormire insieme a me.

Guarda un po' dove ti porta la vita!
In questa notte sbagliata la birra è finita si
ma tu puoi essere mia amica?
Ci penserò magari tutta la vita!

Se Dio sapesse di te sarebbe al tuo fianco.
Direbbe: "Son io! Quel pittore son io!"
Facendosi bello per te.
Ma è troppo occupato a dipingere nuvole in cielo
per badare anche me..

L'asfalto mentre corri sembra un fiume verso il mare
il panorama se ti volti è spazio e tu sei l'astronave.
Perderti nei vicoli, domani non svegliateci
c'è la luna da esplorare, la stella polare dov'è?
Poi sentirsi liberi, prigionieri e simili.
Torneremo liberi! Ma liberi da che?

Se ti piace nascere al tramonto puoi dormire
Se ti piace nascere al tramonto puoi dormire
Se ti piace nascere al tramonto puoi dormire insieme a me.

Se Dio sapesse di te sarebbe al tuo fianco.
Direbbe: "Son io! Quel pittore son io!"
Facendosi bello per te.
Ma è troppo occupato a far piovere il cielo
dare vita a uno stagno e forza all'oceano
ed io come un vecchio scienziato
l'ho scoperto.
L'ho scoperto.

Alessandro Descovi che muove le mani

Questo sito come vedi questo sito cerca di non ospita banner troppo invadenti (a parte la mia faccia!) e per sostenersi usa un banner nella parte superiore i link affiliati.

Se vuoi supportare questo sito puoi acquistare alcuni di questi prodotti che ti consiglio perché li uso e/o mi sono stati utili

  • L'era della Dopamina di Anna Lembke è una riflessione che individua le problematicità che derivano dall'uso dei media digitali e individua alcune possibili soluzioni e racconta nel dettaglio i meccanismi psicologici che permettono di produrre dopamina nei modi più inaspettati
  • Deep Work di Cal Newport è una riflessione sulla concentrazione e sulla capacità di lavorare in modo profondo li Hosting su DigitalOcean
  • Momento.cc la piattaforma per la gestione del tempo che abbiamo creato a lavoro e che usiamo ogni giorno per tenere traccia del nostro lavoro e che aiuta a fornire il giusto valore al tuo tempo

Grazie per il tuo supporto!

Altre canzoni

Anna e Marco
Anna e Marco di Lucio Dalla
12 interpretazioni
La Mia Signorina
La Mia Signorina di Neffa
13 interpretazioni
Maracaibo
Maracaibo di Lu Colombo
5 interpretazioni
Cuccurucucu
Cuccurucucu di Franco Battiato
37 interpretazioni
Tensione evolutiva
Tensione evolutiva di Jovanotti
11 interpretazioni
Terra degli uomini
Terra degli uomini di Jovanotti
11 interpretazioni

Significato Canzone, allo stesso modo di Wikipedia,è costruito attraverso il libero contributo delle persone che possono chiedere il significato delle canzoni,esprimere il proprio punto di vista sull'interpretazione del testo ed annotare singoli versi delle canzoni.

Ogni consiglio o idea per migliorare è bene accetto.

Verranno rimosse volgarità non necessarie e se segnalati verranno corretti gli errori o elementi offensivi.

Questo sito è stato costruito e viene mantenuto da Rubynetti.it un team di sviluppatori rails che sviluppa web app con Ruby On Rails e Vue da più di 10 anni.

Significato Canzone è un progetto di Rubynetti.it - Alessandro Descovi
P.IVA 04225940271 - Castello Venezia 3274, 30122 Venezia VE

DigitalOcean Referral BadgeLogo Badge Rubynetti - Sviluppato e programmato da Rubynetti.it