Disperato Erotico Stomp , significato

di Lucio Dalla
Significato della canzone Disperato Erotico Stomp  di Lucio Dalla
  • Interventi 8 / Visualizzazioni 62555 / Annotazioni 1

credo che Dalla voglia dire che il personaggio è stato sposato, ma la donna con la quale stava, lo tradiva e forse perché il suo sesso non era di dimensioni soddisfacenti, e lo si nota dalla frase : Ti hanno vista bere a una fontana che non ero io, la ex lo aveva lasciato per andarsene con l'amica mentre lui quando stava a casa con lei e voleva fare sesso lei rifiutava dicendogli che era meglio se andava a segarsi in bagno da solo.
e poi alla fine della canzone lui in realtà si rende conto con questa frase
Prima di salir le scale mi son fermato a guardare una stella sono molto preoccupato, perché in realtà si rende conto che la stella che lui guarda è un uomo ed è preoccupato forse perché prende un pò coscienza perché si rende conto che forse sotto sotto quell'uomo gli piace , infatti il silenzio m'ingrossava la cappella si eccita a vedere la "stella" e immaginando di fare sesso con lui gli parte la mano con dolcezza.

Immagine dell'utente Cira | 36 Punti
1 reazione a questo significato
La canzone parla della tensione tra assoluto e relativo, e della danza della vita che questa tensione costantemente irrisolta crea. La donna ideale rappresenta l'amore vero e assoluto contrapposto all'uomo e alle sue limitazioni che lo costringono a perdere la verità e purezza di questo amore, ma lasciandolo profondamente assettato. Dalla dipinge un quadro impressionista della vita delle persone sensibili, degli artisti, di chi ama. Una vita fatta di assoluti irraggiungibili e di relativi che, in mancanza d'altro, diventano assoluti.  Bonetti,  il relativo con cui si fa un viaggio a Berlino che diventa un assoluto da chiamare per cognome come un politico. La puttana ottimista e di sinistra, la relativa che diventa un assoluto di verità nella sera di Bologna. Bologna stessa che diventa il luogo per eccellenza, il teatro palladiano della tragedia e commedia dell'artista, dove non si perde neanche un bambino, ma si perde chi viene da Berlino. Ovvero si perde nel teatro della vita e della morale chi ragiona troppo e sente troppo poco. La dissoluzione dell'assoluto porta Dalla ad assolutizzare ogni relativo. Di nuovo nel finale la stella e la cappella, riprende con linguaggio dantesco la tensione tra l'assoluto e il relativo. L'amata assoluta che deve andare via a fare qualcosa di importante di unico e di grande. Che ritorna con contrappasso nel finale in Dalla che rientra a fare qualcosa di importante di unico e di grande, ovvero sancire col pretesto errato dell'autoerotismo il valore corretto dell'amor proprio. The greatest love of all is learning to love yourself, come diceva Whitney Houston. Forse questo amore vero della povertà del proprio se è il primo vero centro della canzone, che usa il pretesto dell'autoerotismo per parlare dell'erotismo di una chiaccherata, di una amicizia, di una vita. L'erotismo inteso come tensione verso l'assoluto (l'ottimismo, la sinistra, l'amicizia, il sesso).  Che quando è idealizzato diventa amore umano vero per Bonetti e per la puttana e per l'amata. 
La puttana è il secondo centro della canzone. Una donna pagata dagli altri per fingere di dare tutta se stessa, a cui Dalla interessa veramente l'assoluto del suo essere, i problemi, l'ottimismo, che lo appaga molto piu del relativismo del suo corpo, che lascia intatto un po' per disinteresse, un po' per amore, un po' per assolutismo. E questo dialogo con la puttana, è il dialogo che Dalla fa con chiunque ascolta questa canzone, è un testamento di morale, di amore e di vita. Eppure il relativismo è ciò che lo porta a riconoscersi e a dialogare con quella puttana, amarla nel senso vero e non erotico, regalando a lei e a se stesso un momento assoluto con la regina del relativo. 
Un relativismo in cui però l'artista affoga, arranca, e che lo porta a dire che l'impresa eccezionale è essere normale. Questo è il terzo centro della canzone. In un momento volutamente passeggero nel testo della canzone, Dalla intuisce che la normalità è l'ultima meta etica e magari umana, ma ci passa sopra velocemente perchè inconsciamente sa che la normalità è irrangiungibile per un artista che in quanto tale è condannato a vivere di licenze. 
Immagine dell'utente Azue | 45 Punti
1 reazione a questo significato

Quale è per te il significato di questa canzone?

Se ti registri verrai aggiornato automaticamente sullo stato della pagina.
Ci sono errori?

Le più visualizzate di Lucio Dalla

Immagine testo significato Cara
Immagine testo significato Anna e Marco
Immagine testo significato Futura
Immagine testo significato Quale allegria
Lucio Dalla, immagine
Le altre di Lucio Dalla