Canzone dell'amore perduto, significato

di Fabrizio De Andrè
Significato della canzone Canzone dell'amore perduto di Fabrizio De Andrè
  • Interventi 14 / Visualizzazioni 77382 / Annotazioni 1

Questa canzone parla dell'innamoramento...una stagione speciale della vita di ogni, piena di sconvolgimenti...tanto forte e devastante dall'esserlo anche nel suo affievolirsi, per poi talvolta ritornare ancora nuovamente forte e intensa.
Le stagioni che passano, sia quelle delle vita che quelle temporali sono un tema ricorrente di De Andrè; come pure lo sono gli amori e la melanconica-nostalgia per il tempo che è stato.

Immagine dell'utente Danilo | 2 Punti
4 reazioni a questo significato

16 anni io 20 il primo amore. Il nostro primo amore e questa era la nostra canzone....ora ho 50 anni e quando la ascolto penso a lui ancora con tenerezza. Eravamo 2 giovani innamorati che si sono persi crescendo...a lui è andata purtroppo come canta De Andrè "ma sarà la prima che incontri per strada che tu coprirai d'oro". Lo so, me lo dice ogni volta che lo incontro. A volte capita vveramente che una vita possa riassumersi in una canzone. Ciao Roberto

Immagine dell'utente Marieva | 32 Punti
1 reazione a questo significato

Il topos (tema ricorrente e letterariamente codificato) della passione amorosa, che divora chi arde e si consuma tanto più velocemente quanto più intensamente è divampata, viene riproposto da De Andrè in un brano effettivamente non ascrivibile alle sue prove migliori – visto anche il plagio musicale realizzato in frode a un Adagio di G.P.Telemann.
Grandi sforzi per svecchiare il profumo retorico delle rose appassite non se ne trovano, né particolare acume lessicale nel testo. Ad esempio, proviamo a immaginare di sganciarci dalla ribattuta appassire / appassiti per affidarci ad un “quei fiori avvizziti al sole” e subito ci coglie un dardo evocativo di particolare amarezza femminina, di una donna che in ogni amore finito lascia un tributo di freschezza perduta.
Ed è, infatti, la voce di un’amante quella che qui rievoca giorni di effimera, per quanto tenera, infatuazione e di delirio, per poi spegnersi nell’aspra consapevolezza che il gioco è concluso perché non diverte più. E lui, il compagno di gioco, non indugerà a lungo nel rimpianto. Presto per lui sbocceranno nuove viole e nuova passione, entrambe della medesima durata.
Uomini e donne si incontrano per strada in perenne cerca di baci dal sapore sconosciuto.
E’ questo l’orizzonte in dissolvenza della canzone di De Andrè, che chiude con un amore nuovo: nuovo e, in quanto tale, nuovamente tarocco.
L’amore quando è amore non finisce. Ma questo è un altro topos, sono altre canzoni.
Lux

Immagine dell'utente Erminio | 38 Punti
2 reazioni a questo significato
Immagine dell'utente Anonimo
Anonimo

interessante... soprattutto il finale. l'amore, quando è amore, non finisce. e credo renda benissimo la contrapposizione con il gioco appassito.

Immagine dell'utente Manuela
Manuela

interessante... soprattutto il finale. l'amore, quando è amore, non finisce. e credo renda benissimo la contrapposizione con il gioco appassito. riposto perché mi piace firmare, anche solo col nome.

“La canzone dell’amore perduto” è la peggiore canzone di De André. Credo che sia per questo semplice motivo che viene anche considerata la migliore dal pubblico.

continua qui http://www.valeriodistefano.com/la-canzone-dellamore-perduto-non-e-tutta-di-de-andre-ecco-ora-come-la-mettiamo.html

Immagine dell'utente Marco | 14 Punti
0 reazioni a questo significato
Immagine dell'utente Anonimo
Anonimo

cazzo dici?

Ricordi sbocciavan le viole con le nostre parole "Non ci lasceremo mai, mai e poi mai",

vorrei dirti ora le stesse cose ma come fan presto, amore, ad appassire le rose così per noi

Queste due strofe descrivono un sogno, maschile o femminile, il sogno dell'amore che solo il cuore di un giovane può vivere. La persona che pensa così è grande, e ricorda il suo passato, non ha dimenticato quel sogno, e ripeto sogno mai incontrato veramente.

l'amore che strappa i capelli è perduto ormai, non resta che qualche svogliata carezza e un po' di tenerezza.

Qui la persona descrive il suo presente, il sogno mai avuto veramente è praticamente perduto per sempre, non ha quasi neppure senso ricordarlo, quel sogno è qualche moto di tenerezza e affetto... e dietro queste parole però bisogna il punto esclamativo e interrogativo, psi capisce nell'intonazione di Fabrizio, di fatto chi qui parla si sta rivolgendo al sogno come per richiamare la sua attenzione e la sua speranza di poter esistere

E quando ti troverai in mano quei fiori appassiti al sole di un aprile ormai lontano, li rimpiangerai

qui si sta rivolgendo al sogno, fuori di lui e dentro di lui, il rimpianto deve esserci e trasformarsi in speranza

ma sarà la prima che incontri per strada che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato, per un amore nuovo.

e il rimpianto diventa speranza, solo che l'uomo fa sempre lo stesso errore si acconteta accetta il comprmesso e così perde la strada... l'amore è là che lo aspetta con i fiori in mano appassiti e non ha dimenticato...

E sarà la prima che incontri per strada che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato, per un amore nuovo.

.... si accetta e si smette si sperare, ma qualcuno con i fiori in mano ci deve essere da qualche parte, una voita potrebbe non bastare.

Immagine dell'utente LD | 1 Punti
0 reazioni a questo significato

Bellissima!

Immagine dell'utente Sergio | 4 Punti
0 reazioni a questo significato
Immagine dell'utente Maggiore

penso che questa come altre canzoni di faber ogni volta che l'ascolti ti lasci dentro qualcosa di diverso dalle volte prima, quindi io, ormai ultra sessantenne, non mi pongo più nessun vincolo l'ascolto e mi lascio trascendere......

Quale è per te il significato di questa canzone?

Se ti registri verrai aggiornato automaticamente sullo stato della pagina.
Ci sono errori?

Le più visualizzate di Fabrizio De Andrè

Immagine testo significato Andrea
Fabrizio De Andrè, immagine
Le altre di Fabrizio De Andrè