Anche per te, significato

di Lucio Battisti
Significato della canzone Anche per te di Lucio Battisti
  • Interventi 15 / Visualizzazioni 37114

Secondo me il primo personaggio è una vedova la seconda una prostituta la terza una ragazza madre

Immagine dell'utente Sghimbo | 1 Punti
0 reazioni a questo significato
Immagine dell'utente Anonimo
Anonimo

Non c'è nessun elemento nel testo della prima strofa che faccia pensare a una vedova. Le altre due strofe indicano con chiarezza che tipo di vita fanno le due donne, quindi ci si deve aspettare la stessa chiarezza anche nella prima. Infatti tutti dettagli fanno pensare che la prima donna sia una suora

Immagine dell'utente Daniele
Daniele

Concordo.. si veste senza guardare lo specchio perché indossa sempre lo stesso abito, si alza presto e prepara il caffè perché questi sono gli orari dei conventi e monasteri dove per recitare la preghiera detta "mattutino" o ufficio delle letture, si alzano alle 4.30. E per lei il mondo è lontano perché costretta a vivere entro le mura del convento/ monastero in una quasi-clausura Nel caso si tratti del convento, in totale clausura nel caso si tratti del monastero.

Immagine dell'utente Anonimo
Anonimo

Cioè uno qui sopra ha riportato il vero significato della canzone, detto da chi lo ha scritto, cioè Mogol. E che fanno scrivono la loro. Mah

Immagine dell'utente Carlo
Carlo

Caro Ultimo Anonimo questo sito raccoglie anche le interpretazioni personali quindi non ti arrabbiare.

Immagine dell'utente Selvaggia

ma che cacchio vuol dire e' una suora perche' non guarda lo specchio, che non c'e neanche nei conventi, siete suonati , nessun indizio che sia una suora... per me e' una sola donna anzi LA DONNA , casi di donna, astrattamente immaginata

Bellissima poesia.E' la mia canzone preferita e ogni volta mi commuove. Bella anche la musica.

Immagine dell'utente Ubaldo | 30 Punti
0 reazioni a questo significato
Immagine dell'utente Concetta

Mi sembra che tutti ci stiate accorgendo su interpretazioni avventurose. Io credo che Battisti abbia voluto elogiare il coraggio delle donne, le scelte coraggiose che sono in grado di fare, attraverso tre figure estreme. Quindi è un elogio alla donna. Tutto qui.

Lo stesso Mogol ha dato l'interpretazione della canzone: "Anche per te" è dedicata a tre figure femminili: a una suora, che si alza la mattina presto e dopo essersi preparata il caffè, senza neanche più curarsi nell'abbigliamento, si reca in chiesa a pregare e pensa al mondo per lei così lontano dalla sua condizione di vita e che ormai l'ha emarginata; a una prostituta, che porta i soldi all'uomo che l'ha avviata sulla strada, ma che tuttavia aggiunge "ancora un po' d'amore a chi non sa che farne" e ad una ragazza madre, che ha avuto un bambino da un uomo che l'ha lasciata sola e che trema di terrore nel guardare un uomo, poiché le fa ricordare lo sbaglio commesso e vive col rimpianto di aver ceduto. A tutte e tre il protagonista vorrebbe dare un aiuto, vorrebbe poter dare qualcosa, ma si accorge di non esserne capace: di conseguenza rinuncia ("E così io resto qui"). Mogol ha dichiarato:

« Questo è il mio problema… il più grande dei problemi che ho, cioè l'impossibilità di vivere con tutti, di comunicare con tutti, di dare a tutti qualche cosa. Impossibilità perché uno ha due braccia, due occhi, non può… però questo mi fa molto male. Forse è un discorso da megalomani, non lo so, comunque mi fa male, tanto da scriverne una canzone. »
(Mogol, 1971)
[da Wikipedia]

Immagine dell'utente Daniele da Leonforte | 2 Punti
0 reazioni a questo significato
Immagine dell'utente Giancarlo

È ininfluente se li versi fanno riferimento a più figure di donne o alla stessa donna, ma la grandezza di qh

È una SUORA il primo personaggio! Non ci piove!

Si veste senza guardare lo specchio perché indossa sempre lo stesso abito, si alza presto e prepara il caffè perché questi sono gli orari di conventi e monasteri dove per recitare la preghiera detta "mattutino" o ufficio delle letture, si alzano alle 4.30. E per lei il mondo è lontano perché costretta a vivere entro le mura del convento/ monastero in una quasi-clausura Nel caso si tratti del convento, in totale clausura nel caso si tratti del monastero.

Immagine dell'utente Daniele da Leonforte | 2 Punti
1 reazione a questo significato

Io vedo la canzone come un momento di consapevolezza di un uomo, una sorta di illuminazione arrivata dopo tanti pensieri e dolore: lui realizza finalmente quanto amore sprechiamo nella vita e quanto non viviamo pienamente il presente, perchè aggrappati a figure del nostro passato che hanno rappresentato tanto e che hanno tradito in qualche modo il nostro desiderio di essere amati, ma proprio per questo le idealizziamo, rendendole una personificazione splendente di questo nostro bisogno di amore. Volgendo lo sguardo a questi fantasmi, lo distogliamo invece da chi è presente e reale, e vuole amarci adesso. L'uomo riflette su donne che vivono il loro presente e amano nonostante che la vita le voglia spingere a non farlo, a pensare che non ne valga la pena. Alla fine egli capisce di dover amare chi è al suo fianco, smettendo di donare inutilmente i pensieri a chi lo ha abbandonato ed è soltanto il protagonista di un impossibile sogno d'amore, in cui il suo sentimento è corrisposto.

Immagine dell'utente Quarto | 28 Punti
1 reazione a questo significato

Senza dubbio la prima donna per me è una suora, che ha preso i voti dopo una delusione d'amore o comunque un dramma, cose che le hanno tolto anche la voglia di guarsarsi allo specchio. A seguire la prostituta e quindi la ragazza madre.
Un bel pensiero di vicinanza e d'affetto a queste persone da parte del cantautore
Marina

Immagine dell'utente Odino | 20 Punti
0 reazioni a questo significato

Quale è per te il significato di questa canzone?

Se ti registri verrai aggiornato automaticamente sullo stato della pagina.