La ballata del Miché, significato

di Fabrizio De Andrè
Significato della canzone La ballata del Miché di Fabrizio De Andrè

Significato più votato

La fonte

Nel libro di Pastorini Walter, Il Libro del Mondo, viene spiegato il significato della Ballata del Miché in modo completo ed è una fonte che in generale vi consiglio e che ha fortemento influenzato la stesura di questo pezzo. Se si vuole conoscere il significato della maggior parte delle canzoni di questo cantautore è assolutamente uno strumento da avere per poterne sapere di più.

I temi

Il libro evidenzia e spiega come la canzone contenga i temi più cari a De Andrè:

  • morte
  • giustizia
  • religione

Tre temi che sono indubbiamente ricorrenti nella poetica di De Andrè. Direi focali. Sempre Pastorini, nel libro, sottolinea come la canzone conviva con la Ballata dell'Eroe ovvero una canzone dedicata all'assurdità della guerra.
La canzone convive con la ballata dell'eroe completando i temi che sono i più cari di De Andrè.
Insomma nel primo album del cantautore vi sono già tutti i temi a lui cari.
La ballata del Miché, altra nota molto importante, è la prima canzone pubblicata dall'autore genovese.

Contenuto e significato del brano

De Andrè spiega come la canzone sia da riferire ad un caso di cronaca.
Nello specifico la canzone racconta di un immigrato meridionale e della sua situazione di estremo disagio sociale che lo porterà a compiere un omicidio per questioni di gelosia.
Una volta in prigione il protagonista commette l'atto finale: il suicidio.
La canzone inizia proprio dalla fine "mostrando" l'immagine del suicidio e del corpo appeso di Michele.
Dopo il narratore del racconto si rivolge all'amata spiegando come anche il suicidio sia per Miché un modo ultimo per amare. Un modo ultimo per non rimanere lontano altri 20 anni dall'amata Marì.
La narrazione poi continua sottolineando i 20 anni di condanna inflitti a Michele e la mancanza di pietà della chiesa nei confronti di un suicida. Una mancanza di pietà nei confronti dei suicidi da parte della chiesa che De Andrè sottolineerà più volte nel corso delle sua vita e delle sue opere.
La canzone si conclude con una immagine di piccola speranza e giustizia.

domani Miché
nella terra bagnata sarà
e qualcuno una croce col nome la data
su lui pianterà

Il riferimento al gallo e alle tre come orario sono state interpretate da alcuni come riferimenti evangelici. A riguardo non risultano dichiarazioni dirette di De Andrè ma la suggestione mi sembra buona.

Altri autori

Questa canzone è stata scritta da De Andrè insieme a Clelia Petacchi.

Immagine dell'utente Mario Mario 312 Punti
2 persone trovano utile questo significato
  • Quale è per te il significato di questa canzone?

    Se ti registri verrai aggiornato automaticamente sullo stato della pagina.
    Per poter proporre gli argomenti di questa canzone devi registrarti e richiedere la canzone (oppure guadagnare molti punti) 😀

    Testo

    Nessuno ha ancora inserito il testo
    Ci sono errori?

    Le più visualizzate di Fabrizio De Andrè

    Fabrizio De Andrè, immagine
    Le altre di Fabrizio De Andrè

    Utenti online in questo momento: 13

    Significato Canzone, allo stesso modo di Wikipedia, è costruito attraverso il libero contributo delle persone che possono chiedere il significato delle canzoni, esprimere il proprio punto di vista sull'interpretazione del testo ed annotare i singoli versi delle canzoni.

    L'intervento può essere fatta anche in forma anonima in modo da potersi esprimere liberamente senza imbarazzi se il tema risulta delicato o se semplicemente non ci si vuole registrare. Le volgarità non necessarie saranno invece rimosse.

    Per chi invece ha intenzione di chiedere il significato di una canzone e/o ha piacere di giocare o di tenere traccia dei propri interventi sono disponibili delle pagine profilo personali e anche delle classifiche che mostrano gli utenti più attivi.

    Ogni consiglio o idea per migliorare è bene accetto.

    Verranno rimosse volgarità non necessarie e se segnalati verranno corretti gli errori o elementi offensivi.

    Per comunicare per il momento è possibile utilizzare Facebook o la pagina di aiuto e delle domande frequenti.