I treni a vapore

Video per il significato della canzone I treni a vapore di Ivano Fossati

Richiesto da lucia66

Pubblicato 02 febbraio 2014

Ultima interpretazione 03 febbraio 2023

Interventi 5 · Visualizzazioni 0 · Annotazioni 0

Alessandro Descovi che muove le mani

Questo sito come vedi questo sito cerca di non ospita banner troppo invadenti (a parte la mia faccia!) e per sostenersi usa un banner nella parte superiore i link affiliati.

Se vuoi supportare questo sito puoi acquistare alcuni di questi prodotti che ti consiglio perché li uso e/o mi sono stati utili

  • L'era della Dopamina di Anna Lembke è una riflessione che individua le problematicità che derivano dall'uso dei media digitali e individua alcune possibili soluzioni e racconta nel dettaglio i meccanismi psicologici che permettono di produrre dopamina nei modi più inaspettati
  • Deep Work di Cal Newport è una riflessione sulla concentrazione e sulla capacità di lavorare in modo profondo li Hosting su DigitalOcean
  • Momento.cc la piattaforma per la gestione del tempo che abbiamo creato a lavoro e che usiamo ogni giorno per tenere traccia del nostro lavoro e che aiuta a fornire il giusto valore al tuo tempo

Grazie per il tuo supporto!

Significato più votato

A mio parere la canzone scritta dal genio Fossati è un chiave di evasione dalla quotidianità che si attua grazie ad una fuga silenziosa e serale. Mentre tutto rallenta, con il sorgere della luna, prima di addormentarsi, ammette di essere ancora in grado di riuscire a sognare, e rimane aggrappato a questa sua capacità. Sogna di scappare dalla sua realtà, dalla sua Genova e di ritrovarsi in paesi caldi, differenti dal nostro; con volti di uomini e donne viaggianti come lui; ritorna nella "livida e sprofondata" Milano " per sua stessa mano" aggiunge il cantautore, forse allude ad una forte e massiccia industrializzazione e meccanizzazione della vita e del vissuto cittadino del capoluogo lombardo. Tra queste immagini di savane calde e baciate dal sole, di queste barche che irrompono sul mare, e tra i sorrisi degli stranieri, appare "l'amore che avevo" Potrebbe far sì che questo amore, sia il suo primo amore, quello adolescenziale, il primo, casto, per questo forse ne parla al passato; forse questo amore si è allontanato, ha viaggiato, è cresciuto, si è innamorato di nuovo, forse lo ha dimenticato... Ecco scagliarsi l'immagine di questa locomotiva a vapore, che con la sua possente lentezza (oserei "grazia") - insieme al turbine di vapore leggero, di un bianco palpabile, morbido alla vista, che però la confonde - cancella dalla memoria il vecchio amore e il bianco del vapore offusca tale ricordo. Da qui parte un secondo viaggio, " di stazione in stazione, di porta in porta, di pioggia in pioggia": da un luogo ad un altro, con diverse persone e con diversi sentimenti; tra questo caos di luoghi-persone-stati d'animo il dolore, la malinconia, la tristezza e tutto ciò che può abbatterci nella vita " il dolore passerà..." Fossati chiude il primo ritornello quasi sfumato e si ripropone con la seconda strofa, questa volta più incalzante,più deciso, alzandosi un semitono e afferma di SAPER sognare, aspettando i tamburi di questa banda ( credo alluda al passaggio della morte) che indispensabilmente "dovrà passare"; nella mente del cantautore che ormai sta cedendo al sonno ritornano i ricordi che fanno male, di una "pioggia fredda e dritta" che lo hanno segnato; ritornano i volti dei suoi amici di scuola o forse amici di leva; Sogna i sognatori, come lui, che aspettano in una redenzione serena dopo la morte "qualche altra primavera da aspettare ancora", aspetta la pace tra i piccoli gesti caldi e affettuosi della quotidianità e allude alla fine del dolore in questa vita con la fine dell'inverno. A dargli il bacio della buonanotte ritorna il suo primo amore, delicato come il vapore di un treno, che questa volta sta rallentando perché sta per fermarsi, dopo aver passato stazioni, dopo aver attraversato porte, dopo aver sopportato la pioggia, il treno leggermente si ferma e noi chiudiamo gli occhi e respiriamo lievemente, perché "il dolore passerà"....

P.S: Sono semplicemente una ventenne complessa e questa è la mia semplice interpretazione di questo capolavoro di canzone, io amo Fossati e il suo modo così ermetico, complesso, stupefacente di scrivere poesie pure e poi farle volare su musiche ancestrali.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Anche io mi sono sempre chiesto i significati di questa canzone e dei suoi treni. Quindi se qualcuno aiuta ne sono contenta pure io.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

@somaro ... Ci sono canzoni che hanno un significato chiaro tipo "C'era un ragazzo che come me" si capisce che è contro la guerra e ci sono canzoni che hanno dei testi che possono avere più interpretazione allo stesso tempo perché sono piene di metafore. Innanzitutto è un viaggio immaginario "Io la sera mi addormento e qualche volta sogno" Concordo con @Giulia che il treno è una metafora dell'amore che si ferma di stazione in stazione. Ma il treno può anche essere la metafora della vita e l'inverno può essere la metafora di un periodo brutto della vita, come la primavera la metafora di una rinascita e le stazioni possono essere varie tappe della vita.

Caricamento dei sotto commenti in corso...

non lo conosco ma vorrei capirlo

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Il treno e' la nostra vita che scorre nel tempo in cerca di qualcuno che ci acconpagni lungo il cammino dove ogni tanto passano i ricordi le.gioie le.delusioni  le serate mozzafiato in attesa dell'alba sul.mare incantato della Riviera dei Fiori

Caricamento dei sotto commenti in corso...

Altre canzoni di Ivano Fossati

Testo

Io la sera mi addormento
E qualche volta sogno
Perche' voglio sognare
E nel sogno stringo i pugni
Tengo fermo il respiro
E sto ad ascoltare
Qualche volta sono gli alberi d'Africa a chiamare
Altre volte sono vele spiegate a navigare
Sono uomini e donne, piroscafi e bandiere
Viaggiatori viaggianti da salvare
Tra le citta' importanti io mi ricordo Milano
Livida e sprofondata per sua stessa mano
E se l'amore che avevo non sa piu' il mio nome
E se l'amore che avevo non sa piu' il mio nome
Come i treni a vapore
Come i treni a vapore
Di stazione in stazione
E di porta in porta
E di pioggia in pioggia
E di dolore in dolore
Il dolore passera'
Io la sera mi addormento
E qualche volta sogno
Perche' so sognare
E mi sogno i tamburi
Della banda che passa
O che dovra' passare
Mi sogno la pioggia fredda dritta sulle mani
I ragazzi della scuola che partono gia' domani
E mi sogno i sognatori che aspettano la primavera
O qualche altra primavera da aspettare ancora
Tra un bicchiere di miele e un caffe' come si deve
Questo inverno passera'
E se il mio amore di ieri non sa piu' il mio nome
E se il mio amore di ieri non sa piu' il mio nome
Come i treni a vapore
Come i treni a vapore
Di stazione in stazione
E di porta in porta
E di pioggia in pioggia
E di dolore in dolore
Il dolore passera'

Alessandro Descovi che muove le mani

Questo sito come vedi questo sito cerca di non ospita banner troppo invadenti (a parte la mia faccia!) e per sostenersi usa un banner nella parte superiore i link affiliati.

Se vuoi supportare questo sito puoi acquistare alcuni di questi prodotti che ti consiglio perché li uso e/o mi sono stati utili

  • L'era della Dopamina di Anna Lembke è una riflessione che individua le problematicità che derivano dall'uso dei media digitali e individua alcune possibili soluzioni e racconta nel dettaglio i meccanismi psicologici che permettono di produrre dopamina nei modi più inaspettati
  • Deep Work di Cal Newport è una riflessione sulla concentrazione e sulla capacità di lavorare in modo profondo li Hosting su DigitalOcean
  • Momento.cc la piattaforma per la gestione del tempo che abbiamo creato a lavoro e che usiamo ogni giorno per tenere traccia del nostro lavoro e che aiuta a fornire il giusto valore al tuo tempo

Grazie per il tuo supporto!

Altre canzoni

Diamonds
Diamonds di Rihanna
1 interpretazioni
La Mia Signorina
La Mia Signorina di Neffa
13 interpretazioni
Cuccurucucu
Cuccurucucu di Franco Battiato
37 interpretazioni
Anna e Marco
Anna e Marco di Lucio Dalla
12 interpretazioni
Sotto casa
Sotto casa di Max Gazzè
80 interpretazioni
Tensione evolutiva
Tensione evolutiva di Jovanotti
11 interpretazioni

Significato Canzone, allo stesso modo di Wikipedia,è costruito attraverso il libero contributo delle persone che possono chiedere il significato delle canzoni,esprimere il proprio punto di vista sull'interpretazione del testo ed annotare singoli versi delle canzoni.

Ogni consiglio o idea per migliorare è bene accetto.

Verranno rimosse volgarità non necessarie e se segnalati verranno corretti gli errori o elementi offensivi.

Questo sito è stato costruito e viene mantenuto da Rubynetti.it un team di sviluppatori rails che sviluppa web app con Ruby On Rails e Vue da più di 10 anni.

Significato Canzone è un progetto di Rubynetti.it - Alessandro Descovi
P.IVA 04225940271 - Castello Venezia 3274, 30122 Venezia VE

DigitalOcean Referral BadgeLogo Badge Rubynetti - Sviluppato e programmato da Rubynetti.it