Canzone di marinella

di Fabrizio De Andrè
Significato della canzone Canzone di marinella di Fabrizio De Andrè
  • Richiesto da Aniello Mazzella
  • Interventi 3 / Visualizzazioni 4675

Significato più votato

Da wikipedia « "La canzone di Marinella" non è nata per caso, semplicemente perché volevo raccontare una favola d’amore. È tutto il contrario. È la storia di una ragazza che a sedici anni ha perduto i genitori, una ragazza di campagna dalle parti di Asti. È stata cacciata dagli zii e si è messa a battere lungo le sponde del Tanaro, e un giorno ha trovato uno che le ha portato via la borsetta dal braccio e l’ha buttata nel fiume. E non potendo fare niente per restituirle la vita, ho cercato di cambiarle la morte. »
(Fabrizio De André[4])

Immagine dell'utente Alessandro67 Alessandro67
7 persone trovano utile questo significato
  • Se vuoi ricevere aggiornamenti alla tua risposta puoi registrarti
  • Questa di Marinella è la storia vera
    che scivolò nel fiume a primavera
    ma il vento che la vide così bella
    dal fiume la portò sopra una stella
    Sola senza il ricordo di un dolore
    vivevi senza il sogno di un amore
    ma un re senza corona e senza scorta
    bussò tre volte un giorno alla tua porta
    Bianco come la luna il suo cappello
    come l'amore rosso il suo mantello
    tu lo seguisti senza una ragione
    come un ragazzo segue un aquilone
    E c'era il sole e avevi gli occhi belli
    lui ti baciò le labbra ed i capelli
    c'era la luna e avevi gli occhi stanchi
    lui pose le sue mani suoi tuoi fianchi
    Furono baci e furono sorrisi
    poi furono soltanto i fiordalisi
    che videro con gli occhi delle stelle
    fremere al vento e ai baci la tua pelle
    Dicono poi che mentre ritornavi
    nel fiume chissà come scivolavi
    e lui che non ti volle creder morta
    bussò cent'anni ancora alla tua porta
    Questa è la tua canzone Marinella
    che sei volata in cielo su una stella
    e come tutte le più belle cose
    vivesti solo un giorno, come le rose
    E come tutte le più belle cose
    vivesti solo un giorno, come le rose.

    Immagine dell'utente Anonimo Anonimo
    3 persone trovano utile questo significato
  • Se vuoi ricevere aggiornamenti alla tua risposta puoi registrarti
  • C'era il sole lui bacio gli ed i capelli (giorno) c'era la luna avevi gli occhi stanchi (sera -a letto) lui pose le sue mani su i suoi fianchi .......Furono baci furono sorrisi......questa parte rappresenta il più bell amplesso descritto in una canzone.
    Poi la ragazza ritornando a casa muore (forse assassinata ) cosa che purtroppo capita ancora oggi

    Immagine dell'utente Mariox Mariox
    -
  • Se vuoi ricevere aggiornamenti alla tua risposta puoi registrarti
  • Quale è per te il significato di questa canzone?
    Come inserire immagini e formattare il testo
    Se ti registri verrai aggiornato automaticamente sullo stato della pagina.

    Le più visualizzate di Fabrizio De Andrè


    Utenti online in questo momento: 36

    Significato Canzone, allo stesso modo di Wikipedia, è costruito attraverso il libero contributo delle persone che possono chiedere il significato delle canzoni, esprimere il proprio punto di vista sull'interpretazione del testo ed annotare i singoli versi delle canzoni.

    L'intervento può essere fatta anche in forma anonima in modo da potersi esprimere liberamente senza imbarazzi se il tema risulta delicato o se semplicemente non ci si vuole registrare. Le volgarità non necessarie saranno invece rimosse.

    Per chi invece ha intenzione di chiedere il significato di una canzone e/o ha piacere di giocare o di tenere traccia dei propri interventi sono disponibili delle pagine profilo personali e anche delle classifiche che mostrano gli utenti più attivi.

    Ogni consiglio o idea per migliorare è bene accetto.

    Verranno rimosse volgarità non necessarie e se segnalati verranno corretti gli errori o elementi offensivi.

    Per comunicare per il momento è possibile utilizzare Facebook o la pagina di aiuto e delle domande frequenti.

    Vai alla pagina di Fabrizio De Andrè Fabrizio De Andrè