Canzone dell'amore perduto di il significato.


Immagine di Canzone dell'amore perduto

Testo

Ricordi sbocciavan le viole
con le nostre parole
"Non ci lasceremo mai, mai e poi mai",

vorrei dirti ora le stesse cose
ma come fan presto, amore, ad appassire le rose
così per noi

l'amore che strappa i capelli è perduto ormai,
non resta che qualche svogliata carezza
e un po' di tenerezza.

E quando ti troverai in mano
quei fiori appassiti al sole
di un aprile ormai lontano,
li rimpiangerai

ma sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.

E sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.

Fonte dei testi: angolotesti.it

A differenza del commento di Marco ritengo la canzone dell'amore perduto una delle più efficaci canzone di amore finito che abbia mai incontrato. In queste parole mi sono ritrovato alla fine di un amore bello e lungo ma per l'appunto finito.
Mi ha commosso più volte quell'amore che "strappa i capelli è perduto ormai". Mi ha commoso e colpito per la capacità di esprimere in una sola frase, in una sola immagine un grande amore che finisce.

7 persone trovano utile questo significato
Anonimo: identifica la fine ma soprattutto la possibilità di un altro grande inizio e poi ancora e poi ancora quindi non scoraggiamoci mai e poi mai
Anonimo: l'amore pensa siaa perduto non finito perche' il ricordo e'sempre presente,cerca nella prima che trova di dimenticare infatti e'diposto a coprirla d'oro pur di provare quelle emozioni
  • avevo 17 anni quando ascoltai per la prima volta La canzone dell'amore perduto, quella che molti ritengono la più bella di De Andrè, non cantata da lui... ma rimasi cos' affascinato che tuttora la ascolto ogni giorno. Un amore è finito, ma.... sarà la prima che incontri per strada.... inizia quindi un amore nuovo forse anche più intenso e magico.

    4 persone trovano utile questo significato
  • L'amore cantato da De Andrè è una rosa, che appena sboccia dona a tutti il suo splendore, e strappa i capelli e accarezza il viso. Sbocciano le viole, quando gli amanti si promettono di non lasciarsi mai. Sbocciano le viole e l'amore sorride loro; ma quello stesso amore si perde nella quotidianità, forse nell'abitudine, e così, proprio come le rose, l'amore appassisce e si spegne. Colui che, nel testo, sembra dedicare la canzone all'amata, continua a riservarle l'appellativo di "amore", nonostante la loro rosa sia appassita. Questo, a mio parere, potrebbe denotare il fatto che è forse la passione a svanire, ma l'amore, inteso come affetto nei confronti di qualcuno che ha diviso una parte del suo cammino assieme a noi, quell'affetto non svanirà mai. Ed ecco come la passione cede alla quotidianità, e non strappa i capelli, ma si concede solo qualche "svogliata carezza". Nella malinconia, però, riaffiora la speranza: sarà la prima persona incontrata per caso, che accendere il desiderio di una nuova passione, di un amore nuovo. Grande capolavoro di un grande cantautore, che sto avendo modo di apprezzare infinitamente e dalle cui POESIE, a mio modestissimo parere, ci sarà sempre qualcosa in più da scoprire.

    4 persone trovano utile questo significato
  • Secondo il significato di questa poesia di De Andrè, perchè tale da me viene considerata, è che nella vita dopo il baratro c'è sempre la speranza per ricominciare,
    non solo nella propria vita sentimentale ma in senso lato a 360°.

    2 persone trovano utile questo significato
  • Ricordi sbocciavan le viole
    con le nostre parole
    "Non ci lasceremo mai, mai e poi mai",

    vorrei dirti ora le stesse cose
    ma come fan presto, amore, ad appassire le rose
    così per noi

    Queste due strofe descrivono un sogno, maschile o femminile, il sogno dell'amore che solo il cuore di un giovane può vivere. La persona che pensa così è grande, e ricorda il suo passato, non ha dimenticato quel sogno, e ripeto sogno mai incontrato veramente.

    l'amore che strappa i capelli è perduto ormai,
    non resta che qualche svogliata carezza
    e un po' di tenerezza.

    Qui la persona descrive il suo presente, il sogno mai avuto veramente è praticamente perduto per sempre, non ha quasi neppure senso ricordarlo, quel sogno è diventato reale solo in qualche moto di tenerezza e affetto... e dietro queste parole però bisogna sentire il punto esclamativo e il punto interrogativo di Fabrizio, si capisce nell'intonazione, di fatto chi qui parla si sta rivolgendo al sogno come per richiamare la sua attenzione e la sua speranza di poter esistere

    E quando ti troverai in mano
    quei fiori appassiti al sole
    di un aprile ormai lontano,
    li rimpiangerai

    qui si sta rivolgendo al sogno, fuori di lui e dentro di lui, il rimpianto deve esserci e trasformarsi in speranza

    ma sarà la prima che incontri per strada
    che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
    per un amore nuovo.

    e il rimpianto diventa speranza, solo che l'uomo fa sempre lo stesso errore si accontenta accetta il comprmesso e così perde la strada... l'amore è là che lo aspetta con i fiori in mano appassiti e non ha dimenticato... ma la persona sbaglia ancora e copre d'oro chi neppure da donare un bacio "bacio mai dato"!.

    E sarà la prima che incontri per strada
    che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
    per un amore nuovo.

    .... si accetta e si smette si sperare, ma qualcuno con i fiori in mano ci deve essere da qualche parte, una vita potrebbe non bastare.

  • Ricordi sbocciavan le viole
    con le nostre parole
    "Non ci lasceremo mai, mai e poi mai",

    vorrei dirti ora le stesse cose
    ma come fan presto, amore, ad appassire le rose
    così per noi

    Queste due strofe descrivono un sogno, maschile o femminile, il sogno dell'amore che solo il cuore di un giovane può vivere. La persona che pensa così è grande, e ricorda il suo passato, non ha dimenticato quel sogno, e ripeto sogno mai incontrato veramente.

    l'amore che strappa i capelli è perduto ormai,
    non resta che qualche svogliata carezza
    e un po' di tenerezza.

    Qui la persona descrive il suo presente, il sogno mai avuto veramente è praticamente perduto per sempre, non ha quasi neppure senso ricordarlo, quel sogno è qualche moto di tenerezza e affetto... e dietro queste parole però bisogna il punto esclamativo e interrogativo, psi capisce nell'intonazione di Fabrizio, di fatto chi qui parla si sta rivolgendo al sogno come per richiamare la sua attenzione e la sua speranza di poter esistere

    E quando ti troverai in mano
    quei fiori appassiti al sole
    di un aprile ormai lontano,
    li rimpiangerai

    qui si sta rivolgendo al sogno, fuori di lui e dentro di lui, il rimpianto deve esserci e trasformarsi in speranza

    ma sarà la prima che incontri per strada
    che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
    per un amore nuovo.

    e il rimpianto diventa speranza, solo che l'uomo fa sempre lo stesso errore si acconteta accetta il comprmesso e così perde la strada... l'amore è là che lo aspetta con i fiori in mano appassiti e non ha dimenticato...

    E sarà la prima che incontri per strada
    che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
    per un amore nuovo.

    .... si accetta e si smette si sperare, ma qualcuno con i fiori in mano ci deve essere da qualche parte, una voita potrebbe non bastare.

  • Quale è secondo te il significato?


    Informazioni

    Il significato della canzone è stato richiesto da un utente anonimo,
    L'ultima interpretazione è di