Lucio Battisti significato e interpretazioni delle canzoni


La canzone del Sole

Come tutti i testi del maestro Mogol, tutto gioca sull'equivoco. Mi sorprende però come la gente la canti da decenni e ancora non ne abbia neanche lontanamente afferrato il senso. Mi è molto chiara perchè ho vissuto qualcosa di simile, come la maggior parte di noi suppongo.

La storia è questa: il protagonista (che d'ora in poi sintetizzerò in battisti) è un bambino che ha una compagna di giochi. Giochi ingenui naturalmente. Attenzione agli equivoci: la cantina dove respiravamo piano è riferita a giochi da bambini, o, al massimo, al gioco del dottore. Niente sesso comunque.

Come sappiamo le donne maturano prima degli uomini. Ed ecco che la bambina compagna di giochi diventa donna, comincia a frequentare "ragazzi grandi", e a scoprire il sesso (non è dato sapere se si tratta di baci, abbracci o altro). Perde le risa in un sorriso sicuro, gli stringe la mano, ma in modo diverso, insomma è cambiata.

Ecco il dispiacere di chi ha perso un'amica per la quale scopre di provare un sentimento incomprensibile che non capisce (il primo innamoramento?).

Ancora una cosa: il mare nero sono le mestruazioni! il passaggio appunto dalla fanciullezza alla pubertà!!!

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su La canzone del Sole di Lucio Battisti

Pensieri e parole

Assembla al tema del ricordo d’infanzia i continui interrogativi di un amore indeciso.

Il ricordo si presenta come interrogativa di un bambino che rubava giocando nel buio, del sole sui tetti del cinema in periferia e della ferrovia, elementi completamente ignoti alla donna amata; il supporto della fede ed un nome all’apparenza piccolo ed insignificante danno importanza a questo amore.

L’estate imprime nei campi di grano la “poesia di un amore profano”e il timore di prendersi per mano.

A questo punto il testo si sdoppia nella voce principale, che continua le interrogative sui ricordi d’infanzia: la condizione sociale, il carattere di un ragazzo che pena per un amore a caccia di sincerità; e la voce secondaria che introduce la durezza del cuore, capace di sfidare il tempo ed il vento nella piena consapevolezza dell’amore che sfocia nelle contrapposizioni. Il ritornello esplica il passaggio da una vita finita ad una nuova, pronta a ricominciare e il bramoso alternarsi del giorno e della notte porta ad una soluzione definitiva ed implica una scelta: “cara-vai o torni con me”; un’identità ignota quella dell’autore, che sfocia proprio nella domanda “ ci sono io o un altro uomo?”, privo di risposta chiede, ancora una volta, forza e perdono a Dio.

Il feed-back infantile di un viaggio in Inghilterra, di un amore infantile e di due occhi glaciali continua il viaggio parallelo con il dialogo che l’autore interseca con la donna amata, mettendo a nudo il proprio io incerto che cerca i propri occhi in quelli degli altri. Il dialogo diviene così il solo protagonista, lasciando l’autore nella disperazione di un amore sordo… tutte quelle parole che sembravano volar via col vento ora sono le uniche certezze di un amore che non c’è più. Un ruolo importante è giocato dal dialogo se stesso- donna- ricordo che, alle continue domande senza risposta, interseca la fede in Dio: unica certezza, forza e fonte di perdono di un amore che in partenza si mostrava bugiardo e fallace.

da qui
http://www.roncalliweb.com/index.php?option=com_content&task=view&id=39

Interpretazione inviata da Pietro
Leggi gli altri significati su Pensieri e parole di Lucio Battisti

Il mio canto libero

Il significato della canzone l'ho sempre interpretato come un inno all'amore perfetto quello sconvolgente che ti prende lo stomaco, la mente e che è reciproco e condiviso.
Fu scritto da Mogol dopo il divorzio dalla compagna e l'incontro con Gabriella Marazzi che divenne la sua compagna con cui comprò una vecchia cascina ed un mulino che trasformarono in studio di registrazione.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Il mio canto libero di Lucio Battisti

La canzone del Sole

Quando ero piccolo, venivo spesso con la mia famiglia a passare le vacanze estive sulla spiaggia di Silvi Marina. Il testo della Canzone del sole è nato proprio pensando a quei luoghi e alle emozioni vissute in riva al mare di Silvi

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su La canzone del Sole di Lucio Battisti

La canzone del Sole

E' una canzone d’amore, ma assai diversa dai canoni usuali della tradizione italiana.
Lui e lei, che hanno scoperto il sesso in una cantina quando lei ancora portava le trecce - all’epoca, segno inequivocabile d’innocenza infantile - si ritrovano tempo dopo in una dimensione completamente diversa. Lei dice che è una donna ormai, che ha vissuto le sue esperienze, lui è un uomo confuso di fronte a tanta indipendenza.

§
Si aprivano gli anni Settanta. “Il corpo è mio e lo gestisco io”, gridavano le donne in piazza. E gli uomini? Gli uomini assistevano a una rivoluzione che avrebbe sconvolto storie, costumi, ruoli e abitudini. Lucio Battisti - pur rifiutando qualsiasi etichetta ‘d’impegno’ - fotografò lo smarrimento del maschio italiano ne La canzone del sole. E fu un successo.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su La canzone del Sole di Lucio Battisti

Anche per te

Secondo me in maniera poetica rende onore ad una ragazza madre ed elogia i sacrifici, la dedizione per la famiglia ed innanzitutto per il figlio che dovrà crescere senza un padre, battisti estrae dalla sua arte tutto l'amore che merita questo angelo di donna.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Anche per te di Lucio Battisti

La luce dell'est

Negli anni '70 era correntemente interpretata come il ricordo di una ragazza jugoslava amata, uccisa dalle guardie di confine mentre tentava di uscire/fuggire dalla jugoslavia (fatti non infrequenti a quei tempi nei paesi d'oltre cortina)

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su La luce dell'est di Lucio Battisti

Pensieri e parole

Secondo me il significato è di un amore a senso unico le cose che per lui sono importanti per lei sono futilità, un amore che nn riesce a fiorire a causa delle bugie e di non capirsi.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Pensieri e parole di Lucio Battisti

La luce dell'est

Ho letto i significati più assurdi riguardo questa canzone , eppure è così semplice, che non capisco come non si possa capire. Per me è stata ed è la canzone piu bella di Lucio ed ironia della sorte la storia che nara la canzone è accaduta a me circa 10 anni fa.
La canzone racconta di un uomo che va in un paese dell'est con amici o parenti per una breve vacanza , li incontra una bellissima ragazza ( La luce dell'est , un sole) si innamora e con lei vive una storia d'amore breve ma intensa. Deve tornare in Italia perche la sua vacanza è finita, si salutano e lei piange perche non vorrebbe che lui partisse. Quando lui ritorna in italia il suo pensiero è sempre rivolto a quella bellissima ragazza, con nostalgia cammina in un bosco ricordando i momenti passati con lei, ma prima il rumore di un ramo calpestato e poi il colpo di un fucile di un cacciatore , che forse spara al faggiano , lo fanno ritornare con il pensiero al suo presente. Tutto qui! è cos' dificile da capire? non credo.
La stessa cosa è successa a me . Circa 10 anni fa sono andato in Bielorussia per una breve vacanza con un amico mio. Li ho conosciuto una bellissima ragazza , ho trascorso con lei dei momenti bellissimi, ricordo quando una sera eravamo in un parco lei mi canto delle canzoni russe ed io per ricambiare le cantai LA LUCE DELL'EST ed IL MIO CANTO LIBERO. Quando tornai in Italia non facevo altro che pensare a lei . VI feci ritorno dopo qualche mese per rivederla. Adesso siamo sposati.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su La luce dell'est di Lucio Battisti

Anche per te

Una canzone che, all'epoca, parlava di argomenti tabu', la prostituzione e le ragazze madri. In un Italia dominata dala perbenismo cattolico/democristiano, un uomo soffre nel pensare ad una donna che , prostituendosi, ha ancora un atto di affetto per il suo sfruttatore che dorme e di una ragazza madre che porta il suo bimbo a scuola e poi va' a lavorare essendo, ovviamente,giudicata dal resto della gente come una poco di buono.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Anche per te di Lucio Battisti

Anna

Potrebbe anche essere un tradimento e poi lui si pente e piange.
quando dice questo pezzo a me pare si tratti di un tradimento non della madre:
Ho dormito lì
fra i capelli suoi
io insieme a lei
ero un uomo.
Quanti e quanti sì
ha gridato lei
quanti non lo sai
ero un uomo.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Anna di Lucio Battisti

Il mio canto libero

Lucio è una delle massime personalità della musica leggera italiana; egli è stato cantante, scrittore, compositore, ha personalizzato e innovato in ogni aspetto la forma e i canoni della musica tradizionale melodica. Nelle sule canzoni Battisti rilancia dei temi ritenuti ormai esauriti e difficilmente rinnovabili, quali il coinvolgimento sentimentale e il concetto di amore analizzato sia dal punto di vista passionale che da quello di gioia ed esaltazione dell’ animo umano. La canzone “ Il mio canto libero” fa parte dell’ omonimo album , il settimo dell’ autore reatino, pubblicato nel novembre del 1972 dall’ etichetta discografica Numero Uno. Fu subito un gran successo, infatti, rimase prima in classifica sia come singolo che come album per undici settimane non consecutive. Battisti già precedentemente con gli altri album cerca di arrivare ai cuori degli ascoltatori, ma ora con l’ album “ Il mio canto libero” egli raggiunge al massimo un punto di contatto, entrando in un atmosfera di intimità, con i cuori dei suoi ascoltatori. Il disco è caratterizzato da un forte climax ascendente il quale trova il suo apice nell’ ultima canzone omonima all’ album, un vero e proprio fiore all’ occhiello. Il testo è stato scritto a quattro mani da Battisti e Mogol, esso è uno dei capolavori meglio riusciti ai due artisti, è ricco di figure retoriche ed è scritto in chiave allegorica. Ascoltando la canzone è facile notare giochi di parole e di musica che portano, nella seconda strofa, a un metatesto (caratteristica molto diffusa nelle canzone dei due artisti), il primo verso ( in un mondo che..) diventerà un’ anafora ripetuta nel corso della canzone, essa sia nella prima che nella seconda strofa viene seguita da un iperbole ( e l’ immensità …. occhi tuoi / e la verità … l’ immagine ormai).
Il significato della canzone è apparentemente molto chiaro, ma come nella maggior parte delle canzoni di Battisti ci rimanda a significati molto più profondi. Protagonista dell’ intera canzone è “il canto libero” il quale celebra un amore incondizionato verso la donna amata che viene tenuta in gioco in tutta la canzone da pronomi personali ( tu , te …) e quindi mai chiamata ed identificata, solo alla fine della canzone questo amore finalmente incontrastato e orgoglioso di essere tale si allontana dal mondo che non lo vuole più e finalmente chiama la chiama dolce compagna. Fin dalla prima strofa viene messo in discussione il mondo, la società, la mente umana ormai corrotta dal potere e degenerata. Lucio canta: “In un mondo che prigioniero è…” ormai ci troviamo in un mondo di silenzio, chiuso in circoscrizioni mentali che non lasciano spazio al pensiero umano, che soffocano i desideri più belli e nobili dell’ uomo. Come questo mondo non può volere un amore puro, sincero, libero? Ma il sentimento nasce e nasce in mezzo al pianto, non è accettato, non riesce a crescere in questo mondo, allora è costretto a innalzarsi al di sopra di esso e lì trova un immensità che va al di là di ciò che gli occhi possono guardare, un nuovo mondo, un mondo abitato solo dai cuori dei due innamorati dove le accuse della gente non riescono a arrivare, tenuto su da un forte desiderio di ardente amore e ci tiene a sottolineare di vero amore e lì finalmente esclama :”respiriamo liberi io e te”. L’ amore porta a nuove sensazioni giovani emozioni che si esprimono purissime nelle loro esperienze guidate da un vento tiepido d’amor (tiepido perché rispetta i tempi e le situazioni, non esagera correndo il rischio di scottarsi) . Come in ogni storia d’ amore anche qui gli amanti hanno alle spalle un passato che ritorna ma il loro amore è forte e le case che erano state abbattute con la fine dei vecchi amori rivivono e ci chiamano sono ancora pronti ad amare. L’ esaltazione dell’ amore porta a riscoprire i valori che la società cerca di nascondere e in questi riscopriamo le nostre passioni e i nostri amori.
Battisti patrimonio dell’ umanità

PIETRO ALIBERTI

Interpretazione inviata da Pietro Aliberti
Leggi gli altri significati su Il mio canto libero di Lucio Battisti

Respirando

La canzone "Respirando" di Lucio Battisti-Mogol è stata all'epoca travisata, facendo un parallelismo fra il "respirare" ("mi entri nel cervello e mi raggiungi il cuore") e la marijuana... Cosa piú che mai sbagliata. La particolaritá della canzone è la forte contrapposizione fra il ritmo e allegro e spensierato e il tema trattato: la morte (per incidente stradale) del protagonista. Una sorta di esperimento compositivo-testuale questo veramente incredibile e di grande spessore...

PS Correva l'anno 1976... Il festival (che allora contava, non come adesso) andava a Peppino di Capri... Non so se mi spiego... Battisti avanti 100 anni come capacitá e concezioni compositive

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Respirando di Lucio Battisti

Don Giovanni

La stanchezza di una serie di amori inutili che anestetizza dall'amore....
L'autore si trova a non provare piu' nulla sia su se stesso umiliandosi sia umiliando gli altri.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Don Giovanni di Lucio Battisti

Pensieri e parole

Un falso amore portato avanti con la doppiezza che giunge al suo cul,ine di inutilita' e il suo dubbio
rivelarsi come altro uomo o finire chiudere con la falsita'.
Questa canzone mi rattrista molto perchè questo comportamento è molto comone fra gli uomini;
far vedere cio' che non si e' per arrivare ad ottenere un qualcosa.....

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Pensieri e parole di Lucio Battisti

Pensieri e parole

Un falso amore portato avanti con la doppiezza che giunge al suo culmine di inutilita' e il suo dubbio
rivelarsi come altro uomo o finire chiudere con la falsita'che porta al nulla......
Questa canzone mi rattrista molto perchè questo comportamento è molto comune fra gli uomini;
far vedere cio' che non si e' per arrivare ad ottenere un qualcosa.....

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Pensieri e parole di Lucio Battisti

I giardini di marzo

Anche se risulta abbastanza ermetico il testo arriva a descrivere lo stato d'animo del protagonista nel subire il tradimento da parte della sua donna.Benché parte lesa, però, emerge come sia egli stesso il principale responsabile del torto subito a causa dell' eccessiva insicurezza ed introversione che ne contraddistinguono il carattere. I contorni di questa personalità vanno delineandosi nei versi della prima strofa; il carretto dei gelati è uno stereotipo dell'infanzia al quale viene contrapposto quello delle difficoltà economiche tipiche di età più matura ("al ventuno del mese i nostri soldi erano già finiti"). Una nota malinconica si percepisce dal raffronto di queste due immagini, che il protagonista sembra vivere attraverso gli occhi di un bambino che non può permettersi un semplice gelato. Vi è, quindi, anche un legame viscerale col passato ("io pensavo a mia madre e rivedevo i sui vestiti") dal quale non riesce a staccarsi, dove, infatti, "i fiori non ancora appassiti" del vestito più bello di sua madre rappresentano metaforicamente i suoi vividi ricordi. E' una fragilità interiore che si traduce in incapacità a vivere la quotidianità nelle sue forme più semplici; non riuscire a vendere i libri davanti la scuola, come fanno tranquillamente altri, è la sintesi di quanta difficoltà il protagonista trovi nel mettersi in gioco e questa consapevolezza sfocia in una inevitabile chiusura ( "poi sconfitto tornavo tornavo a giocar con la mente e suoi tarli, e la sera al telefono tu mi chiedevi -perché non parli?-"). L' inerzia che lo contraddistingue, però, non è frutto di pochezza d'animo, della quale, anzi, l'autore non manca, e lo si evince dal ritornello nel quale il protagonista sembra avere un sobbalzo emotivo,un risveglio da quel torpore che lo imprigiona. Per un attimo riscopre l'immensità del suo animo riflesso nell'amore che riesce a provare verso la sua donna, sentimento questo, contrastato però dall'incapacità di dimostrarlo appieno: "ma il coraggio di vivere quello ancora non c'è" come dice lui. Il torpore creato dal vivere le proprie emozioni solo in modo introspettivo, senza tentare il confronto col mondo esterno è in contrasto col turbinio di emozioni che la primavera ispira; in questo scenario il tradimento sembra essere un'ovvio epilogo. Infatti quando dice: " I giardini di marzo si vestono di nuovi colori e le giovani donne in quel mese vivono nuovi amori" ,è chiaro il riferimento al rifiorire della natura che metaforicamente richiama un risveglio dei sensi al quale la donna del protagonista non è immune.
Quel che segue è ,senza dubbio, la parte più ermetica del brano, forse anche perché raffigura lo schizzo di una della innumerevoli situazioni che si possono venire a creare quando si prende atto di una dura realtà. "Camminavi al mio fianco ad un tratto dicesti: "tu muori" "
Qui,in prima battuta, sembra esserci la confessione di lei con quel "tu muori". Queste parole sembrano essere la percezione trascendentale soggettiva del protagonista a confessioni più "classiche" quali,ad esempio, "ti ho tradito" o "mi sono infatuata di un altro". Un duro colpo, quindi, che lo rende sordo alla richiesta d'aiuto da parte della donna :"se mi aiuti son certa che io ne verrò fuori" ; da questa frase emerge un aspetto alquanto singolare seppur non illogico dato tutto il contesto, perché lei non chiede perdono, ma aiuto, indicando implicitamente l'apatia del protagonista, nell'esprimere sentimenti, come causa del suo cadere nelle braccia altrui, ma dimostrando, comunque, di continuare a credere in quello che, fino ad allora, li ha legati e di volerlo recuperare.
"Ma non una parola chiarì i miei pensieri, continuai a camminare lasciandoti attrice di ieri" . La reazione, o meglio, la non reazione è in linea con i particolari caratteriali regalatici dal brano ; l'uomo, infatti, si allontana più per inerzia che per una chiara presa di posizione, cadendo ancora di più in una chiusura totale, che lo porta a dubitare anche del fatto che lei stia chiedendo realmente il suo aiuto ( “attrice” , come la definisce, è un dispregiativo che sta per falsa, bugiarda).
Benché i ritornelli siano identici, assumono significati differenti in base alle due strofe. In entrambi i casi essi descrivono un scossa interiore; ma mentre nel primo questa presa di coscienza lo porta a prendere atto della sua incapacità nell'esprimere i sentimenti e della sua inerzia generale nei confronti della vita, nel secondo sopraggiunge la lucidità che gli permette di comprendere realmente la richiesta di aiuto da parte della ragazza, e di prendersi, quindi, le proprie responsabilità. L' epilogo è lo stesso. In entrambi i casi manca il coraggio di abbracciare la vita per quello che è: a volte strana, a volte dura, ma sempre meravigliosa.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su I giardini di marzo di Lucio Battisti

Emozioni

Secondo me parla di un uomo che ha delle depressioni o che non sa cosa fare non trova piu se stesso, si e perso, non sa piu cosa sia il giusto o il sbagliato per lui, cerca aiuto ad altre persone ma gia sa che le persone non lo capiranno e lui risponde, tu chiamale se vuoi... Emozione (disturbi sia mentali che fisici). Dimmi la tua?

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Emozioni di Lucio Battisti

Questo rosa inferno

Per me significa che lei è cambiata moltissimo ed ha perso tutte quelle caratteristiche per cui lui si è innamorato, tra le altre l'anticonformismo. Poi una volta "sistemata" (cioè presumibilmente sposata) è divetata fredda, calcolatrice, cinica e soprattutto conformista; più attenta all'immagine sociale da dare all'esterno che a coltivare l'amore di coppia. Ha usato lui per arrivare ad una posizione sociale e adesso bada a quella.

Interpretazione inviata da Anonimo
Leggi gli altri significati su Questo rosa inferno di Lucio Battisti

Mostra altri cantanti